Cerca

Lega nazionale dilettanti

Calcio, Felice Belloli": "Basta dare soldi a quattro lesbiche"

Calcio, Felice Belloli": "Basta dare soldi a quattro lesbiche"

Da "Optì Pobà che mangiava le banane e adesso gioca nella Lazio" a "quattro lesbiche" il passo è breve. No, non perché Optì Pobà sia diventato una lesbica. Ma tra le due espressioni c'è un filo sottile ed è quello che lega l'attuale presidente della Figc Carlo Tavecchio a chi ha preso il suo posto come numero uno della Lega nazionale dilettanti, Felice Belloli. Il quale il 5 marzo scorso, in occasione del Consiglio direttivo del dipartimento del calcio femminile, non avrebbe usato mezzi termini nel dire che per le ragazze di soldi non ce ne sono: "Basta, non si può sempre parlare di dare soldi a quattro lesbiche...". Una frase che ha portato all'apertura di un'inchiesta da parte della procura federale della Figc. Il sito www. soccerlife.it pubblica oggi il verbale della riunione. Non vorremo mica chiederne le dimissioni per quattro lesbiche...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinux3

    15 Maggio 2015 - 19:07

    E figuriamoci se non c'era qualche imbecille che gli dava pure ragione...

    Report

    Rispondi

  • cadlonia

    15 Maggio 2015 - 13:01

    In Italia chi dice la verità viene punito e sanzionato...Valli a capire questi italiani!!!

    Report

    Rispondi

  • zydeco

    15 Maggio 2015 - 11:11

    Non capisco. In Italia chi dice la verita' commette una gaffe. Allora i ladri non si possono chiamare ladri, le lesbiche non si possono chiamare lesbiche e cosi' via. Non e' politically correct. I rom non si possono chiamare zingari e i clandestini non si possono chiamare clandestini. Viva il paese dell'ipocrisia.

    Report

    Rispondi

    • nick2

      15 Maggio 2015 - 18:06

      Allora lascia che ti chiami con il tuo nome, senza ipocrisia. BANANAS!

      Report

      Rispondi

      • zydeco

        15 Maggio 2015 - 20:08

        Lascia che ti risponda e ti chiami col tuo nome: stronzo. Per principio non offendo mai nessuno per primo, ma a questa gentagl;ia i cui argomenti sono limitati agli insulti non si puo' che rispondere cosi'. Certo nella buona tradizione della sinistra non oserebbero mai insultarti in faccia a meno di essere almeno cinque contro uno. Pagliacci.

        Report

        Rispondi

  • Satanasso

    15 Maggio 2015 - 10:10

    Beh,non è che abbia scoperto l'acqua calda dicendo che le calciatrici sono dei lesbiconi...perchè le donne che fanno le guardie giurate davanti alle banche armate fino ai denti , o le carabiniere/poliziotte, credete che abbiano la dolcezza della pricipessa Sissi che lancia petali di rose sul bel Danubio blu' ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog