Cerca

Le mazzate

Serie A, Sassuolo stende il Milan 3-2, tripletta di Berardi. Il Cagliari retrocede in serie B

Serie A, Sassuolo stende il Milan 3-2, tripletta di Berardi. Il Cagliari retrocede in serie B

Continua a deludere il Milan di Pippo di Inzaghi, sconfitto dal Sassuolo, per 3-2, nel lunch match della terzultima giornata della serie A, andato in scena al "Mapei Stadium" di Reggio Emilia. Super protagonista, in positivo, l’attaccante dei neroverdi Domenico Berardi, autore di una tripletta (due gol nel primo tempo, per il momentaneo 2-0, e uno, decisivo, nella ripresa). Male invece i due portieri: Diego Lopez ha fatto una papera sul primo discusso e discutibile gol degli emiliani; Consigli è uscito a vuoto in occasione del momentaneo 2-2 del Milan, siglato da Alex, dopo il doppio vantaggio dei padroni di casa. Malissimo, infine, l’arbitro Guida: in cinque frangenti hanno destato perplessità le sue decisioni. Al 13’ ha convalidato la prima rete di Berardi ma la sfera probabilmente non ha varcato del tutto la linea di porta. Al 31’ Berardi ha siglato il 2-0 partendo da posizione di possibile fuorigioco. Al 12’ della ripresa ha espulso Bonaventura, con un secondo cartellino giallo decisamente pesante. Dopo quatordici minuti ha sorvolato su un chiaro intervento falloso di Alex su Berardi in area di rigore. Infine ha annullato una rete a Zaza (a dieci dal termine) ma l’attaccante neroverde era scattato da posizione regolare. Nel complesso il match è stato gradevole, rovinato però dal direttore di gara.

La 36ma giornata
Inter - Juventus 1-2
Sampdoria - Lazio 0-1
Sassuolo - Milan 3-2
Atalanta - Genoa 1-4
Cagliari - Palermo 0-1
Torino - Chievo 2-0
Verona - Empoli 2-1
Roma - Udinese (ore 18)
Fiorentina - Parma (18/05)
Napoli - Cesena (18/05)

La classifica -Juventus punti 83; Lazio 66; Roma 64; Napoli 60; Genoa 56; Fiorentina 55; Sampdoria 54; Inter 52; Torino 51; Palermo e Milan 46; Verona 44; Sassuolo 43; Chievo 42; Udinese e Empoli 41; Atalanta 36; Cagliari 28; Cesena 24; Parma 17.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pulraf

    18 Maggio 2015 - 13:01

    La realtà? Il Milan è decimo a pari punti con il Palermo; ha due punti del Verona, tre in più del Sassuolo, quattro più del Chievo e così via, tutto per un totale di cento milioni di ingaggi. Una squadra formata da giovani, sicuramente avrebbe fatto meglio. Vedere giocare l'Empoli, il Sassuolo, il Torino, La Samp, ecc, è un piacere, vedere giocare , ovvero, non giocare il Milan è un supplizio

    Report

    Rispondi

  • etano

    18 Maggio 2015 - 08:08

    Non sono milanista per cui se vince o perde non mi interessa ma quando leggo che l'unica fonte di godimento per qualcuno è quando perde allora mi rendo conto di quanti impotenti esistono in Italia.

    Report

    Rispondi

  • etano

    18 Maggio 2015 - 08:08

    Non sono milanista per cui se vince o perde non mi interessa ma quando leggo che l'unica fonte di godimento per qualcuno è quando perde allora mi rendo conto di quanti impotenti esistono in Italia.

    Report

    Rispondi

    • tristano.libero

      18 Maggio 2015 - 12:12

      Se ti riferisci al mio intervento, ti posso assicurare che le fonti di godimento per me sono tante, ma per il calcio che odio è fonte di orgasmi multipli quando perde la squadra che ha come padrone il Pregiudicato. Mi sa che tu invece appartieni al branco che io ritengo "di rincoglioniti"

      Report

      Rispondi

  • tristano.libero

    17 Maggio 2015 - 20:08

    Non mi piace il calcio (ritengo i tifosi un branco di rincoglioniti) ovviamente non tifo per nessuna squadra, eppure nell'ultimo mese ho avuto 3-4 orgasmi, quando il Milan ha perso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog