Cerca

L'anticipo

Serie A, Juventus vince 3-1 contro il Napoli: festa Scudetto allo Stadium, Champions lontana per Rafael Benitez

Serie A, Juventus vince 3-1 contro il Napoli: festa Scudetto allo Stadium, Champions lontana per Rafael Benitez

La Juventus non fa sconti a nessuno e davanti al pubblico amico del J-Stadium, nella giornata della festa scudetto, con una prova di carattere onora fino in fondo il campionato
battendo 3-1 il Napoli. A decidere la sfida i gol di Pereyra al 13’, nella ripresa il momentaneo pareggio firmato da David Lopez dopo un rigore fallito da Insigne, al 78’ il nuovo vantaggio bianconero con Sturaro, il 3-1 nei minuti di recupero di Pepe su rigore. In classifica la squadra di Allegri sale a 86 punti, fermi a 63 gli azzurri che fanno un passo falso nella corsa per il terzo posto che vale i preliminari di Champions League. Al secondo palla dentro di Mertens per Insigne che lascia partire un tiro potente ma centrale che Buffon alza di pugni sopra la traversa.
Dieci minuti più tardi buco difensivo del Napoli con Coman che serve Pereyra tutto solo in mezzo all’area, il numero 37 guarda l’uscita del portiere Andujar e lo infila di piatto destro: 1-0 Juve, per il centrocampista argentino si tratta della terza rete stagionale La reazione dei partenopei si concretizza al 21’ con un tiro a giro di Mertens che non esce di molto. I bianconeri non stanno a guardare e si rendono pericolosi sull’asse Pereyra-Pogba con tiro finale del francese respinto da Maggio. Al 35’ punizione velenosa di Pogba dal limite che sfiora la traversa.

Nella ripresa rimescola le carte Benitez che lascia a sorpresa negli spogliatori Higuain preferendogli Gabbiadini. La prima conclusione è di marca bianconera con Pogba che pesca con un cross
alto Sturaro sul secondo palo, il giocatore bianconero tira al volo: buona la coordinazione ma palla alta sopra la traversa. Un minuto dopo lavoro per la moviola, Banti fischia un rigore per il Napoli per  presunto fallo di mano in area di Asamoah. Dagli undici metri si presenta Insigne che si fa stregare da Buffon che para alla sua destra, sulla ribattuta il più lesto è David Lopez che ribadisce la sfera in rete. La squadra di Allegri non si disunisce e al 59’ Coman affonda sulla destra e passa al centro per l’accorrente Marchisio che dal limite tenta la conclusione alta sopra la porta difesa da Andujar. Ancora da fuori la Juve, il tiro di Pogba è facile preda del portiere. Cresce d’intensità la partita, a scaldare il pubblico bianconero è Morata che si beve due difensori e arriva al limite della area, Andujar respinge. Fiammata Napoli al 70’ con David Lopez, lo spagnolo lascia partire un gran tiro al volo dal limite su cui deve volare Buffon per la deviazione di pugno in angolo. Dal corner nuovo pericolo per i bianconeri, il neo entrato Hamsik di testa indirizza sul primo palo ma il capitano della Juve fa buona guardia, ed è sempre Buffon un minuto dopo a sbrogliare di piede una azione confusa in area. Reazione Juve al 74’, Coman sfugge alla marcatura sulla destra ma il tiro cross nel cuore dell’area non trova la deviazione vincente. È solo il campanello d’allarme per il gol che arriva due minuti dopo  quando Sturaro riceve palla al limite, si libera della marcatura di Albiol con una finta di corpo e con un sinistro a giro di sinistro insacca sotto la traversa. Brivido Juve all’80’ con Buffon che liscia la palla in uscita ma gli avanti azzurri non arrivano sul cross teso. All’88’ Gabbiadini ha la palla del 2-2 ma Buffon fa un miracolo parando d’istinto la conclusione ravvicinata. Nei minuti di recupero brutto gesto di Britos che dà una testata in area a Morata e viene espulso. Il conseguente rigore viene battuto da Pepe che con un tiro potente e centrale sigla la rete del definitivo 3-1.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquila azzurra2

    24 Maggio 2015 - 18:06

    la juve ha vinto,brava juve ma non si vanti troppo perchè ieri sera si è completato il piano di autodistruzione messo in atto da benitez con la collaborazione della società. Questo signore che già era stato bocciato in italia,ha dimostrato di aver perso il senso del gioco del calcio,ha una testardaggine spaventosa dimostrata già con il portiere e pretende di giocare senza centrocampo...

    Report

    Rispondi

blog