Cerca

La retata

Fifa, il Fisco americano minaccia dopo la rielezione di Sepp Blatter: "Ci saranno altre incriminazioni per corruzione nel calcio"

Fifa, il Fisco americano minaccia dopo la rielezione di Sepp Blatter: "Ci saranno altre incriminazioni per corruzione nel calcio"

I primi sei arresti tra i dirigenti e funzionari della Fifa da parte dell'Fbi potrebbero essere solo l'inizio di una vera e propria retata ai vertici politici del calcio mondiale. Inutile girarci intorno, l'obiettivo della giustizia americana è arrivare fino in cima, direttamente a Sepp Blatter, rieletto per la quinta volta a capo della Fifa. L'Fbi dice di scoperchiare un sistema di corruzione che da due decenni governa il calcio mondiale, la gestione delle federazioni, le assegnazioni dei mondiali, le nomine e soprattutto la gestione di enormi fondi raccolti in ogni Paese dai movimenti sportivi e gli sponsor. Blatter sembra fregarsene, parla di "campagna d'odio, che proviene solo da una persone della Uefa, arriva dall'organizzazione stessa che non riesce a capire che nel 1998 io sono diventato presidente". La botta è a Michel Platini, presidente della Federcalcio Europea che dopo il terremoto di arresti aveva chiesto le sue dimissioni: "Io perdono tutti - ha detto Sepp - ma non dimentico".

Fase due - Gli americani non hanno nessuna intenzione di fermarsi davanti alla tracotanza del boss Fifa e dal Internal revenue service, il Fisco statunitense, Richard Weber ha già anticipato che ci saranno altre incriminazioni per corruzione tra gli uomini Fifa. La notizia è stata diffusa dal New York Times che non è riuscito a tirar fuori dalla bocca di Weber qualche nome. I tempi con cui si stanno muovendo gli agenti americani non sono casuali. I primi arresti poche ore prima della rielezione di Blatter, colpendo nel cuore della Fifa in Svizzera proprio nel primo giorno del congresso, fisicamente davanti agli occhi di tutti i capi delle federazioni del mondo. Poi la velata minaccia, poco dopo il trionfo senza avversario di Sepp. E la guerra di nervi a distanza è solo all'inizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo delli carri

    30 Maggio 2015 - 12:12

    americani di mm....W PUTIN...

    Report

    Rispondi

blog