Cerca

Gara a due per l'area del Portello

Stadio del Milan, sulla strada di Berlusconiresta solo la Vitali Spa

Stadio del Milan,  sulla strada di Berlusconiresta solo la Vitali Spa

La strada verso il traguardo per realizzare il nuovo stadio del Milan si accorcia ancora. La Fondazione Fiera Milano ha infatti ridotto a due i concorrenti per la riqualificazione della zona del Portello: l’Ac Milan e la Vitali Spa. Il comitato esecutivo si era riunito oggi per giungere a una decisione finale, ma in sostanza ha rinviato ulteriormente eliminando dalla gara il terzo concorrente, Prelios, e rimandando il verdetto alla prossima riunione. Nel comunicato diffuso dalla Fondazione si legge: “Il comitato esecutivo ha ritenuto non rispondente alle richieste di Fondazione Fiera Milano la proposta non sufficientemente impegnativa di Prelios. Il presidente Benedini ha ricevuto mandato di approfondire nelle prossime settimane le proposte selezionate e di riferire le conclusioni raggiunte in un prossimo comitato esecutivo”.

Chi si oppone ai Berlusconi – Il progetto di Barbara Berlusconi di realizzare un nuovo stadio sembra quindi sempre più vicono. Ma la famiglia rossonera dovrà aspettare per esultare, anche perché i Vitali, la famiglia bergamasca dai “100 milioni”, è agguerrita. Il loro progetto, come si può leggere sul sito della società, è quello di “mantenere delle strutture esistenti e riqualificare secondo standards internazionali, integrando tecnologie e strategie di risparmio energetico per garantire notevoli vantaggi in termini di riduzione dell'impatto ambientale”. Il tratto caratterizzante del progetto sarà la cosiddetta Green Street, ubicata a 7 mt d’altezza: il percorso ciclo pedonale in quota più lungo di Milano (1km) dove si potranno praticare attività sportive.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog