Cerca

La decisione

Calcioscommesse, la Procura di Cremona ha chiesto il rinvio a giudizio per Antonio Conte

Calcioscommesse, la Procura di Cremona ha chiesto il rinvio  a giudizio per Antonio Conte

La Procura di Cremona ha chiesto il rinvio a giudizio per 104 indagati nell'inchiesta sul Calcioscommesse. Tra questi anche il ct della Nazionale Antonio Conte con l'accusa di frode sportiva in relazione solo alla partita AlbinoLeffe-Siena del 29 maggio 2011 quando Conte era allenatore della squadra toscana. Per quanto riguarda Novara-Siena del 30 aprile 2011 il procuratore Roberto di
Martino ha chiesto l'archiviazione del caso, così come per l'originaria accusa di associazione a delinquere. Per Doni, Signori e Colantuono l'imputazione invece rimane.

Il punto -  In definitiva sono 104 le richieste di rinvio a giudizio al termine dell’inchiesta sul Calcioscommesse di Cremona. Le partite per cui c’è un’imputazione sono 60 e  almeno altre 200 hanno un odore di combine, secondo la procura. Sono otto le gare prescritte al termine dell’inchiesta invece sono otto e tra queste figura Napoli-Chievo del 31 maggio 2009 finita 3-0. Per altri dieci indagati, per lo più stranieri, la richiesta di rinvio a giudizio interverrà tra alcuni giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog