Cerca

Scacco matto alla Mercedes?

Ferrari, la mossa di Sergio Marchionne: motori alla Red Bull, l'accordo a un passo

Sergio Marchionne

Un nuovo colpo di scena, firmato Sergio Marchionne: la Ferrari è in lizza, anzi sarebbe molto vicina, a fornire i motori alla Red Bull per la stagione 2016. La macchina con le ali, fino a poche ore fa, era vicina a chiudere la trattativa con la Mercedes, che però, anche a causa dei malumori di Lewis Hamilton che teme di rafforzare la concorrenza, ci avrebbe ripensato. E così il presidente del Cavallino ha incontrato Helmut Marko e Christian Horner, i vertici Red Bull, arrivati in visita domenica mattina a Monza nel motorhome della rossa. Hanno parlato dell'affare, Marchionne, come spiega La Gazzetta dello Sport, ha avanzato la sua proposta: gli spiragli per la trattativa sarebbero significativi. Il team principal, Maurizio Arrivabene, ha confermato di fatto la trattativa: "Non vedo perché in teoria dovremmo farci dei problemi a dare i nostri motori alla Red Bull, anche se hanno Newey. La competizione è bella per questo". L'accordo, inoltre, prevederebbe anche che la Ferrari fornisca i propulsori anche alla Toro Rosso, la scuderia gemella della Red Bull.

Motori Ferrari alla Red Bull: secondo voi...
Vota il sondaggio di Liberoquotidiano.it

La prossima stagione - In tutto, con l'intesa, la Ferrari incasserebbe una cifra intorno a 80 milioni di euro: un tesoro da investire nello sviluppo. Un tesoro, per giunta, del quale non potrebbe più disporre la Mercedes. La scuderia tedesca era in vantaggio, ma come detto si sarebbe tirata indietro: troppi i rischi, secondo il team di Toto Wolff e Niki Lauda. La Ferrari, al contrario, vede l'affare come un'opportunità. Se da un lato è pur vero che rischia di far crescere la Red Bull, dall'altro scongiura il rischio accerchiamento: con il motore Mercedes sulla macchina di Newey, il rischio sarebbe quello di diventare terza potenza del mondiale. Inoltre, con margini di sviluppo per la vettura della prossima stagione così ridotti (il telaio deve essere pronto entro ottobre), difficilmente la Red Bull riuscirà a confezionare una macchina che si adatterà perfettamente ai nuovi motori, l'ultima evoluzione dei propulsori del Cavallino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piciacia

    25 Settembre 2015 - 09:09

    Alla Mercedes mi sembrano molto piu lungimiranti della Ferrari, cavolo si sta cercando di fare di tutto per essere superiori alla concorrenza e far vincere qualche mondiale a Vettel e per l amore di fare sempre piu soldi se ne fregano della competizione e vanno a rafforzare la Red Bul. Cosi davvero se quest anno ne hanno vinti 3 di gran premi fino ad adesso non ne vinceranno piu nanche mezzo...

    Report

    Rispondi

  • marco53

    09 Settembre 2015 - 01:01

    Motori alla Red Bull? così non vincono più neanche un prosciutto!

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    08 Settembre 2015 - 16:04

    L'importante e' non pagare le tasse in italia .... facile punto it ....

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    08 Settembre 2015 - 16:04

    Perchè, vuole distruggere pure l'azienda leader tedesca?

    Report

    Rispondi

    • selenikos

      08 Settembre 2015 - 17:05

      davvero non capisco come si possa dire che Marchionne ha distrutto la Fiat......Tutti i dati sono positivi....ma ci sarà sempre chi dice che la Polonia ha invaso la Germania e che Berlusconi ama l'Italia....

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog