Cerca

Calcio

San Siro pieno per il derby d'Asia, snobbato dagli asiatici

San Siro pieno per il derby d'Asia, snobbato dagli asiatici

Tutti in fila per San Siro. I tifosi, innanzitutto, che riempiranno lo stadio milanese per il derby da cui tutti si attendono la rinascita di Inter e Milan. Lo stadio che entrambe le squadre hanno pensato di abbandonare con più o meno convinzione, ritrova l'entusiasmo del passato per la prima grande serata di gala di una stagione che si concluderà con la finale di Champions League.

Il popolo rossonerazzurro riempie la sua casa in attesa che questo derby certifica la risalita grazie ai soldi asiatici. A mancare, però, saranno proprio i titolari dei fondi. A partire da Erick Thohir, assente per "impegni incompatibili" nonostante i 150 milioni immessi finora tra prestiti e aumenti di capitale. Con Silvio Berlusconi in Russia, girerà al largo Bee Taechaubol che ieri ha twittato da Firenze, dove festeggerà il suo compleanno. La speranza dei rossoneri è che il thailandese non buchi l'appuntamento di fine mese con i suoi 485 milioni di euro. Per il momento in tribuna ci si dovrebbe accontentare di Massimo Moratti e Barbara Berlusconi.
Faranno di tutto per esserci invece i giocatori, che stanno facendo gli straordinari per non mancare l' appuntamento. Come Miranda che, nonostante la distrazione al ginocchio da almeno 10 giorni di stop, ci proverà fino all'ultimo. «Vedremo alla vigilia», dice Roberto Mancini pronto a schierare i nuovi Melo e Perisic: "Icardi sta bene e giocherà. Scudetto? Tutte le squadre possono pensare in grande, lo può fare anche l'Inter".

Intanto, si prepara in caso di necessità Ranocchia, capitano ripescato in emergenza. "Ritrovarsi seconda scelta credo sia una cosa un po' deludente", lo difende con un tackle durissimo Marco Materazzi a FcInternews, "la scelta dell' addio sarebbe stata la migliore". Stessa speranza di rientro all'ultimo minuto per Montolivo: dato il forfait di Bertolacci post Nazionale e la mancanza di idee delle prime due giornate, Mihajlovic potrebbe tornare sui propri passi e puntare sull' ex viola con Kucka e De Jong. Ballotaggio Zapata-Ely in mezzo, Bonaventura dietro le punte. Inter, speranza Miranda. Nel Milan dubbio Montolivo 

Francesco Perugini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog