Cerca

Serie A

Inter in paradiso col gol di Felipe Melo. Fiorentina da urlo. Juve, pari col Frosinone

Inter in paradiso col gol di Felipe Melo. Fiorentina da urlo. Juve, pari col Frosinone

E fanno cinque: il gol di Felipe Melo manda l'Inter in paradiso, capolista a punteggio pieno con 15 punti. Col Verona a San Siro soffre, ma la zampata del brasiliano all'11esimo del secondo tempo consegna la vittoria ai ragazzi di Roberto Mancini (il gol arriva pochi secondi dopo una traversa colta dal Verona). I nerazzurri, dunque, si propongono come l'assoluta squadra-scudetto.

Pari-Juve - Per la Juve continua la crisi in campionato. Sembrava fatta col Frosinone, grazie al gol di Zaza. Ma a pochi secondi dalla fine il clamoroso pari di Blanchard che gela i bianconeri. Pareggio e polemiche: sullo 0-0, clamoroso intervento di braccio di Zaccardo a "salvare" un gol a botta sicura. Era rosso e calcio di rigore, ma l'arbitro non vede e la Juve se la cava. Per Allegri, dunque, altre nubi nere all'orizzonte, mentre il Frosinone si sblocca e guadagna il suo primo punticino in campionato.

Chievo, Sassuolo e Fiorentina da urlo - Continua il sogno del Chievo: in un match d'altissima classifica, batte il Torino per 1-0. Decide il gol di Castro a 15 minuti dalla fine: per il Chievo quarta piazza in classifica a pari punti proprio con i granata. Clamoroso il Sassuolo, a quota 11 punti: la vittoria fuori casa sul campo di Palermo spedisce i neroverdi in paradiso. Decide il gol di Floccari al 35esimo del secondo tempo. Ma chi ora sogna davvero in grande è la Fiorentina: altra vittoria, 2-0 in casa contro il Bologna, e secondo posto solitario a tre lunghezze dall'Inter. Per la Viola decidono i gol nel secondo tempo di Blaszczyowski e Kalipic.

Crac Roma, Napoli male - Sprofonda invece la Roma: a Genova, contro la Samp, perde 2.-1. Salah risponde al gol di Eder, poi l'assedio dei giallorossi, che però non basta: a 5 minuti dalla fine un clamoroso autogol di Manolas condanna la "Magica". Per mister Garcia, sempre più nel mirino, un'altra partita da dimenticare. Fermato sullo 0-0 anche il Napoli di Sarri: sul campo del Carpi nessuna rete, e per i partenopei un altro passo falso. Infine la Lazio, che dopo le batoste prese col Napoli si riscatta con un brillante 2-0 casalingo contro il Genoa: in rete Djordjevic e Felipe Anderson. Giovedì sera il posticipo, Empoli-Atalanta.

Classifica
Inter 15
Fiorentina 12
Sassuolo 11
Chievo 10
Torino 10
Roma 9
Milan 9
Lazio 9
Sampdoria 8
Palermo 7
Napoli 6
Juventus 5
Atalanta 5*
Empoli 4*
Verona 3
Udinese 3
Genoa 3
Bologna 3
Carpi 2
Frosinone 1

* Una partita in meno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vietnam

    Vietnam

    24 Settembre 2015 - 08:08

    Come al solito esistono 2 regolamenti,uno per la Juve e l'altro per le altre squadre.Se non si danno simili rigori vorrei capire quando si dà un rigore contro la Juve.

    Report

    Rispondi

blog