Cerca

La guerra

Fininvest annuncia querela contro Repubblica: "È disinformazione collegare la vendita della minoranza del Milan con le inchieste sui diritti tv"

Marina Berlusconi, De Benedetti, Mr. Bee, Barbara Berlusconi

Finivest ha annunciato di voler querelare il quotidiano Repubblica che dedica ben due pagine alle inchieste di tre procure sulla gestione dei diritti tv della serie A collegandoli alla trattativa per la vendita del pacchetto di minoranza del Milan. "Non basta definire 'cattivo giornalismo' - si legge in un comunicato della Fininvest - l'incredibile operazione che Repubblica compie stamane".

La trattativa - Per i portavoce di Silvio Berlusconi e Mr. Bee è solo una questione di giorni perché il tycoon thailandese concluda l'affare per l'acquisizione del 49% del Milan con un investimento di 480 milioni di euro. Su quell'affare però aleggiano non solo i dubbi degli analisti finanziari, convinti che quella cifra sia un po' fuorimercato, ma stando a quanto riporta Repubblica anche le ombre di una serie di inchieste giudiziarie, da Milano a Roma passando per velletri, che stanno indagando sulla compravendita dei diritti televisivi della serie A. Su questo legame, l'azienda della famiglia Berlusconi si scaglia in modo deciso: "Sulla questione Milan - continua il comunicato - compaiono solo poche righe di elucubrazioni, insinuazioni, ipotesi confuse e l'ammissione che lo stesso quotidiano non sa assolutamente che cosa c'entrino le discussioni per la cessione di una minoranza della società calcistica con una presunta indagine sui diritti".

L'affare - Mr. Bee dovrebbe diventare socio di minoranza del Milan il prossimo 30 settembre. Da domani e fino al 2 ottobre, scrive il quotidiano Repubblica, sarà in Italia accompagnato dall'ex europarlamentare di Forza Italia e amica in comune con Berlusconi, Licia Ronzulli. Sarebbe stata lei il vero collante tra i due mister B sin dai primi passi della complicata trattativa, sulla quale rimangono ancora dettagli oscuri o per lo meno poco chiariti dalle parti coinvolte. Ad esempio non sono ancora noti i nomi dei soci che avrebbero affiancato Taechaubol nella cordata, senza dimenticare poi che, aggiunge Repubblica, delle due banche esibite come garanti, la cinese Citic e la Ads Securities dell'emirato di Abu Dhabi, quella araba non viene più citata. Il settimanale Espresso ha anche sollevato qualche perplessità sui consulenti scelti da Mister Bee, non persone di propria diretta fiducia, ma professionisti ritenuti molto vicini a Berlusconi, cioè Gerardo Segat, Paolo Di Filippo e Andrea Baroni della Tax&Finance di Lugano, la stessa legata ai guai per fondi neri che nel 2013 è costata al Cav la condanna per frode fiscale e la decadenza da senatore. E poi c'è il progetto di quotare il Milan in Borsa, obiettivo finale del piano di commercializzazione dl bran milanista in tutto l'Oriente. Proprio su questo fronte, aggiunge Repubblica, i dettagli non sono ancora noti.

Il mercato - Rimane per ora la delusione dei tifosi milanisti che all'apertura dell'ultimo calciomercato avevano raccolto l'annuncio di Berlusconi che prometteva investimenti per 150 milioni di euro. Quel denaro sarebbe dovuto arrivare dai capitali freschi portati dai nuovi soci, ma la campagna acquisti del Milan si è fermata a soli 80 milioni. Non è infatti ancora chiaro dove andranno a finire i 480 milioni che Mr Bee porterà a Milano: potrebbero andare nelle casse di via Aldo Rossi per un aumento di capitale, oppure in parte o tutti risaliranno verso Fininvest con un dividendo straordinario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    11 Ottobre 2015 - 08:08

    Berlusca, con tutta la grana che hai ritirati in una delle tue tante ville, e manda tutti a quel paese...

    Report

    Rispondi

  • doberman

    26 Settembre 2015 - 19:07

    Con tutta la me.... in giro per il paese , ancora stanno a rompere i co...... al povero B. .......peggio dei cani randagi..........

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    26 Settembre 2015 - 19:07

    Vorrei tanto che quel fallito di De Benedetti lo spennassero, così come Repubblica, quotidiano di disinformazione

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    26 Settembre 2015 - 17:05

    Meglio ritirare la querela... ne salterebbero fuori altre belle cosucce...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog