Cerca

Calcio

La Guardia di finanza ha perquisito le sedi di alcune società di serie A e B, si indaga sui diritti Tv

La Guardia di finanza ha perquisito le sedi di alcune società di serie A e B, si indaga sui diritti Tv

La Guardia di finanza ha perquisito le sedi di alcune società di calcio di serie A e B. L'operazione è avvenuta  nell’ambito dell’indagine della procura di Milano per i reati di turbativa d’asta, turbata libertà degli incanti e ostacolo all’attività degli organi di vigilanza, nella compravendita dei diritti televisivi. Venerdì scorso (9 ottobre) le Fiamme Gialle sono entrate anche nella sede milanese della Lega Calcio con un ordine di esibizione di documenti. Tra gli indagati la Infront, la società di Marco Bogarelli, advisor della Lega Calcio nella vendita dei diritti televisivi delle squadre di serie A e B per i campionati 2015/2017.

I reati - Nell'ordinanza di perquisizione si ipotizza a carico di Infront, Bogarelli, alcuni manager della stessa società e due di Rti (gruppo Mediaset) i reati di turbativa d’asta e turbata libertà degli incanti, nella compravendita dei diritti tv. Altro reato contestato è ostacolo all’attività degli organi di vigilanza, in particolare, alla Commissione per la vigilanza e il controllo delle società di calcio, in riferimento a presunti ritocchi al rialzo dei bilanci di alcune società calcistiche al fine di essere ammesse ai campionati. 

Il fiscalista - Intanto il fiscalista Andrea Baroni non ha risposto alle domande del gip. Baroni è stato arrestato lo scorso venerdì dalla Gdf nell’ambito di uno dei filoni dell’indagine sui diritti televisivi. Baroni è accusato di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro frutto di evasione fiscale di clienti italiani. Secondo i pm, il fiscalista sarebbe uno dei soci della Tax and Finance (T&F), società di consulenza fiscale con sede a Lugano e uffici in tutto il mondo. Società che tra i clienti, come risulta dall’ordinanza del gip, ha anche la Infront Italy srl di Marco Bogarelli.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frabelli

    12 Ottobre 2015 - 20:08

    Tutto questo casino perché quest'anno i diritti televisivi per la Seria A li ha presi Mediaset e non Sky?

    Report

    Rispondi

blog