Cerca

Gruppo I

Europa League, Fiorentina ko 2-1 in casa con il Lech Poznan: per Paolo Sousa adesso è dura

Europa League, Fiorentina ko 2-1 in casa con il Lech Poznan: per Paolo Sousa adesso è dura

La Fiorentina è stata sconfitta per 2-1 in casa dal Lech Poznan nella terza giornata e vede ora complicarsi il suo cammino in Europa League. I viola sono infatti ultimi nel gruppo I con 3 punti, dietro Basilea con 6, Lech e Belenenses con 4. Nulla è compromesso, ma Rossi e compagni nelle prossime tre gare non possono più fare passi falsi. Tutte nella ripresa le reti: polacchi a segno con i due neo entrati Kownacki e Gjos, non basta il secondo gol europeo di Pepito Rossi ai viola. Nel finale espulso Rebic.

Mister Paulo Sousa applica un massiccio turnover, spazio pertanto a Verdù, Mario Suarez e Mati Fernandez in mediana, mentre in avanti rilancia Rossi e Babacar. Primo tempo deludente della Fiorentina, che non riesce ad essere pericolosa in avanti a causa del basso ritmo in campo. La squadra di Paolo Sousa si limita ad un possesso palla lento e sterile, con la formazione polacca che si difende senza troppe difficoltà. Pochi gli episodi da segnalare, la prima e forse la più pericolosa dopo appena 2' con una mischia furibonda in area polacca su punizione dalla destra di Fernandez, con palla salvata sulla linea dalla difesa. Poi da segnalare ancora due tentativi di Babacar, un colpo di testa e un tiro dalla distanza entrambi imprecisi.

Fiorentina più aggressiva in avvio di secondo tempo, ancora Babacar è il più attivo. L'attaccante viola al 60’ lavora un buon pallone in area e poi calcia di destro, ma il portiere respinge. Dopo venti minuti di ancora sterili tentativi, alla prima occasione creata dai polacchi la Fiorentina va in svantaggio. Micidiale contropiede sulla sinistra di Lovrencsics, assist in mezzo per il neo entrato Kownacki che da due passi beffa Sepe. Paulo Sousa corre ai ripari e inserisce prima Vecino per Verdù e poi Bernardeschi per Pasqual. È poi la vcolta di Ilicic, in campo al posto di Suarez. Proprio Bernardeschi sfiora il pari con un sinistro da centro area respinto dal portiere. I viola provono a stringere i tempi, ma il Lech si difende bene e anzi all’82' trova il raddoppio con il neo entrato Gajos su assist di Kaminski. Nel finale succede di tutto: in pieno recupero la Fiorentina accorcia le distanze con Rossi su assist di Fernandez, poi i viola restano in dieci per l'espulsione di Rebic e al 94' vanno ad un passo dal clamoroso pareggio con un colpo di testa da due passi di Babacar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog