Cerca

Speranza mondiale

Valentino Rossi, le petizioni per cancellare la penalità: un diluvio di firme in tutto il mondo

Valentino Rossi

Le polemiche per la mazzata a Valentino Rossi, costretto a partire in ultima posizione a Valencia dopo il contatto con Marq Marquez a Sepang, non accennano a diminuire. Man mano che passano le ore, cambiano le sensazioni: se inizialmente, a caldo, dopo la caduta dello spagnolo sembrava che Rossi avesse sbagliato tutto, ora l'aria sta cambiando. In molti hanno visto il video che dimostra come sia stato Marquez a cercare col casco il Dottore, e che il contatto dunque lo abbia provocato lo spagnolo. Spuntano poi altre ricostruzioni, come questa che vi riproponiamo qui sotto, che mettono in luce le scorrettezze del pilota Honda, che si è reso protagonista in pista di un'assoluta porcheria.

"Mondiale falsato" - In telecronaca diretta anche Guido Meda e Loris Capirossi sembravano condannare il Dottore. Ma basta dare una scorsa al profilo Facebook e Twitter del celebre commentatore per comprendere come abbia cambiato idea. Quella penalità è ingiusta. E sta sollevando un polverone. Il padre di Rossi accusa gli spagnoli di "complotto", proprio come Valentino. L'Italia insorge, scandalizzata per il comportamento di Marc Marquez e per gli insulti rivolti da Jorge Lorenzo al Dottore: lo spagnolo della Yamaha voleva aver già vinto il mondiale, perché a suo "insindacabile" parere a Rossi avrebbero dovuto togliere tutti i punti. In questo contesto - il contesto di un mondiale truccato - scende in campo anche il Coni, che con Giovanni Malagò, il presidente, spiega: "La poca sportività dimostrata da Marquez dimostra come le dichiarazioni della vigilia di Rossi fossero assolutamente vere". E ancora: "Così facendo si è falsato il mondiale e questo non lo trovo giusto. Sono particolarmente vicino a Valentino e lo abbraccio fote", ha concluso a margine di un convegno.

Pioggia di petizioni - Ma quella di Malagò non è l'unica voce che si è alzata in difesa del Dottore. Al di là dei media spagnoli, feroci col Dottore e ciechi nel non notare le porcherie in pista di Marquez, mezzo mondo si schiera col Vale. E sul web fioriscono petizioni per annullare la penalità. Una penalità per altro assurda: perché punirlo nel MotoGp successivo, vanificando quasi interamente le possibilità mondiali, piuttosto che punirlo nella classifica della gara di Sepang? In questo modo, a Vale, non si lascia quasi possibilità di vittoria (mentre Marquez, bene ricordarlo, ne esce incredibilmente senza macchia). Ma, si diceva, le petizioni: nel giro di poche ore ne sono fiorite più di 30 a favore del pilota pesarese. Impressionante la quantità di firme e adesioni raccolte dalle petizioni.

Pioggia di firme - Su tutte, una è più "pesante" delle altre, nata nel Regno Unito e dal titolo: "Rimuovete la penalità a Valentino Rossi e ridate integrità al campionato". Nel testo si accusa la direzione gara: "Avete appena condonato tattiche di corsa sporche punendo Valentino Rossi per proseguire il campionato pur essendo molestato e sabotato da Marc Marquez. Allo stesso tempo, si è permesso a Jorge Lorenzo di sorpassare con bandiera gialla". La conclusione: "Facciamo appello a voi per annullare la penalità a Valentino Rossi in modo che si possa continuare il campionato in tutta onestà, in condizioni di parità, tenendo la posizione in griglia che si guadagna in qualifica". Nel giro di poche ore, la petzione rivolta ai vertici FIM e al direttore di gara Mike Webb, ha raccolto quasi 200mila firma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Sabry46

    28 Ottobre 2015 - 10:10

    Complotto....lo ha capito anche mio nipote di 9 anni!!! Dajeeeeeeeeeeee Vale

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    26 Ottobre 2015 - 20:08

    Favorire un pilota di un'altra squadra anche se è un connazionale a scapito di un'altro pilota, è come se ti vendessi una partita di calcio!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • ludo322

    ludo322

    26 Ottobre 2015 - 19:07

    Vale deve andare avanti a testa bassa senza badare a tutte queste polemiche che servono solo a deconcentrarlo dal suo vero obiettivo. Gufi malefici! altro che giù dalle moto dovrebbero cadere tutti dai trespoli! Go Valentino Go! A testa alta e senza voltarti mai indietro!!! A tutti i fan consiglio anche questo bellissimo articolo: lifestylemadeinitaly.it/valentino-rossi-mai-voltarsi-indietro/

    Report

    Rispondi

  • MEDIOSTE

    26 Ottobre 2015 - 19:07

    io mi faccio una domanda........ ma le moto non hanno tutte la telecamerina dietro che guarda il pilota??? come mai non fanno vedere il filmato dalla telecamera di marquez??? non toglierebbe ogni dubbio??? mah

    Report

    Rispondi

    • uberto

      27 Ottobre 2015 - 01:01

      perche' sono come le telecamere che controllano i tornelli al timbro di "inizio/fine" giornata nei comuni, non sono mai funzionanti ... quando serve. :( :( :(

      Report

      Rispondi

    • Glyso

      26 Ottobre 2015 - 20:08

      C'è l'abbiamo vista più volte e si vede la testata di Marc Marquez

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog