Cerca

Un tesissimo dopo-partita

Roberto Mancini accusa l'arbitro Banti: "Espulsioni ingiuste, non si può andare avanti così"

Roberto Mancini

Nonostante la vittoria in trasferta in casa del Bologna e i tre punti conquistati in inferiorità numerica, la doppia espulsione del tecnico Roberto Mancini e di Felipe Melo proprio non va giù al mister dell'Inter. L'allenatore, che è stato cacciato dal campo a cinque minuti dal triplice fischio della fine dell'arbitro Banti, ha commentato rabbioso: "Non sa nemmeno lui perché mi ha espulso. Bisogna chiedere all'arbitro, perché io non ho detto niente, assolutamente niente". "Con Banti ci eravamo già incontrati e siamo stati già sfortunati: da arbitro di porta contro la Fiorentina ci aveva dato un rigore contro dopo due minuti", ha continuato polemico, sottolineando le precedenti presunte ingiustizie subite.

Polemica Felipe Melo - Un rospo difficile da ingoiare anche l'espulsione al 60esimo del centrocampista Felipe Melo. "È un gioco di contatto, non si può continuare a mandare fuori gente così. La verità è che non si possono ammonire i giocatori per questi falli, le partite di calcio non si possono terminare sempre in dieci. Vogliamo migliorare il calcio e fischiano 50 falli a partita? Due delle nostre tre di quest'anno non c'erano, ci sta che io sia arrabbiato", ha sottolineato nel post partita. L'Inter comunque si gode momentaneamente la vetta in solitaria della classifica con i suoi 21 punti in attesa delle partite di questa sera, mercoledì 28 ottobre, della Roma, del Napoli e della Fiorentina che potrebbero mettere la freccia e sorpassare i nerazzurri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • secessionista

    28 Ottobre 2015 - 11:11

    Mancini cerca scuse per la sua squadra di picchiatori ed ora si lamenta perché un arbitro finalmente fischia i falli giusti. Uno come Felipe Melo dovrebbe essere espulso ogni partita.

    Report

    Rispondi

blog