Cerca

La ridicolaggine

Repsol minaccia l'addio alla MotoGp: "Il comportamento di Valentino Rossi inaccettabile, forse non ha senso restare"

15
Repsol minaccia l'addio alla MotoGp:

Dopo i piloti, dopo i giornalisti, dopo i politici (ha detto la sua pure Mariano Rajoy), dopo i vertici della MotoGp, ora prendono posizione anche gli sponsor. Anzi, lo sponsor: Repsol, che "marchia" la livrea della Honda di Marc Marquez. Sponsor spagnolo, e ovviamento appiattito su posizioni spagnole, tanto da ventilare l'addio alla MotoGp con un infuocato (e ridicolo, ce lo si conceda) comunicato stampa: "A Sepang, Valentino Rossi ha tenuto un comportamento inaccettabile e antisportivo contro Marquez, mettendolo in pericolo: senza valori come amicizia, agonismo e impegno dei piloti - si legge -, non avrebbe senso partecipare allo sport come sponsor".

Volevano di più - Il colosso petrolifero, insomma, si schiera senza indugi al fianco del suo pilota di punta. E se questo era scontato, ciò che non era scontato - e anzi, è decisamente scorretto - è il fatto che Repsol, tra le righe, lasci intendere che la punizione inflitta al Dottore - ultimo posto in griglia a Valencia - non sia stata sufficiente: "Al settimo giro della gara - si legge ancora nel comunicato - l'italiano ha calciato in modo antisportivo il pilota Repsol Honda facendolo cadere a terra". E ancora. "Anche se Marquez è fortunatamente uscito illeso dall'attacco, per Repsol il comportamento di Rossi è assolutamente inaccettabile perché ha messo in pericolo, in modo premeditato e antisportivo, la sicurezza del pilota del team Repsol Honda. La Repsol considera questo atteggiamento un atto antisportivo e incompatibile con i valori dello sport e della competizione". Roba da matti, insomma: quello "antisportivo" sarebbe il Dottore.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Sprintspot

    30 Ottobre 2015 - 02:02

    Repsol si è svegliata adesso? Quando nel 1996 ad Eastern Creek Doohan prese a calci e senza dubbi Criville dove guardava Repsol che tanto tiene alla sportività? Tra l'altro quell episodio non fu nemmeno punito dalla direzione gara e i due erano avversari per il titolo.

    Report

    Rispondi

  • veneziano49

    29 Ottobre 2015 - 20:08

    ...chissà quale è il ruolo della Repsol in questa vicenda...se ne va perchè ha paura di essere trascinata dentro visto che ormai a difendere Marquez ci sta solo Lorenzo....

    Report

    Rispondi

  • brunom

    29 Ottobre 2015 - 16:04

    Hanno sponsorizzato una squadra di disonesti e di incapaci e non possono tirarsi indietro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media