Cerca

L'appello

Jean Todt: Michael Schumacher sta ancora lottando, non dimentichiamolo

Jean Todt: Michael Schumacher sta ancora lottando, non dimentichiamolo

Michael Schumacher "sta ancora lottando". Lo ha detto il presidente Jean Todt dal Città del Messico in riferimento al sette volte campione del Mondo di Formula 1, che da due anni è alle prese con le gravi lesioni al cervello riportate dopo un incidente sugli sci sulle Alpi francesi. Schumacher, che ha vinto 91 Gran Premi in carriera, ha trascorso quasi sei mesi in coma farmacologico prima di essere trasferito in una struttura a Losanna, in Svizzera. Dimesso dall'ospedale nel settembre 2014, l'ex pilota della Ferrari ora continua la sua riabilitazione a casa, ma gli aggiornamenti sulle sue condizioni sono sempre più limitati. "Vedo molto spesso Michael e sta ancora lottando" ha detto Todt dal Messico.

"Michael è un caro amico, la sua famiglia è molto vicina a me e io sono molto vicino a loro. Dobbiamo sostenere lui e la sua famiglia", ha aggiunto l'ex team principal della Ferrari che ha vinto 5 titoli con Schumacher. Todt ha poi commentato il trionfo di Lewis Hamilton ad Austin, dicendo che gli ha ricordato proprio uno dei tanti successi di Schumacher. "È stato interessante vedere la scorsa settimana Lewis diventare campione del mondo per la terza volta", ha detto. "Sono stato molto orgoglioso di quello che Michael ha fatto e a volte si tende a dimenticarlo", ha concluso Todt.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog