Cerca

Sussurri dalla Svizzera

Valentino Rossi, il ricorso al Tas: "La decisione nel pomeriggio di giovedì 5 novembre"

Valentino Rossi

La tensione è allo spasmo. Tutti a Valencia, certo, per l'atto finale del motomondiale del veleni. Ma i fari sono puntati su Losanna, sede del Tribunale Arbitrale dello Sport che decide sul ricorso di Valentino Rossi contro la penalità comminata dopo l'incidente a Sepang con Marc Marquez. E dalla Svizzera, arrivano delle anticipazioni: come anticipato da Libero, la sentenza è attesa nel pomeriggio di oggi, giovedì 5 novembre. "Il Tas - spiega il tribunale sportivo sul suo sito - prevede di emettere la propria decisione in merito alla richiesta urgente presentata da Valentino Rossi nel pomeriggio del 5 novembre 2015". Tra poche ore, dunque. Forse è addirittura una questione di minuti. A breve, dunque, il Dottore saprà se dovrà partire dall'ultimo posto in griglia, o se oppure, a Valencia, se la potrà giocare alla pari nella sfida mondiale con Jorge Lorenzo. Il ricorso presentato dal Vale chiede l'annullamento o la riduzione della sanzione di 3 punti sulla patente da pilota dopo il fattaccio malese: il taglio anche soltanto di un punto permetterebbe a Rossi di disputare normalmente le qualifiche. La snervante attesa che si prolunga da quattro giorni, dunque, sta per concludersi.

Il padre di Lorenzo contro Jorge:
"Ma che calcio? Hai rotto le p..."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marzio.tacconi

    05 Novembre 2015 - 13:01

    La sanzione più giusta per Rossi sarebbe stata la bandiera nera. E' stato graziato sul momento , ma togliergli anche la squalifica di 3 punti significherebbe istigazione al crimine. Marquez , se anche avesse esagerato..... e' stato gia' punito con il forzato abbandono della Gara ... e Rossi niente ? Mi rifiuto di credere che il business possa sempre coartare la giustizia.

    Report

    Rispondi

blog