Cerca

La prova del complotto

MotoGp, Jorge Lorenzo: "Ho avuto paura di arrivare terzo, ma Marquez e Pedrosa sono stati rispettosi"

MotoGp, Jorge Lorenzo:

"A un certo punto temevo di arrivare terzo e perdere il Mondiale, ma Marquez e Pedrosa sono stati rispettosi, perché il titolo restasse in Spagna...". Il complotto spagnolo contro Valentino Rossi è alla luce del sole, ad ammetterlo è lo stesso Jorge Lorenzo. Il pilota della Yamaha ha vinto la gara di Valencia arrivando davanti di 5 punti su Rossi, quarto dopo una rimonta storica. Decisiva l'opposizione, morbida, dei due connazionali Marquez e Pedrosa, che mai l'hanno attaccato per davvero. 

"Grazie alla Yamaha" - "È stato difficile, c'era tanta  pressione - ha commentato a caldo Lorenzo, al quinto Mondiale vinto - . La gomma posteriore era distrutta, ad essere onesto non vedevo nulla: posizioni e giri alla fine. Ho cercato solo di concentrarmi e andare il più veloce possibile". "Ho cercato di mantenere la concentrazione e di finire la gara. Ora sono per la quinta volta campione del mondo ed è bellissimo, la Yamaha ha fatto un bellissimo lavoro, il team è stato perfetto e sono fiero di aver vinto il titolo nel mio Paese", conclude lo spagnolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ro.bergamaschi

    09 Novembre 2015 - 11:11

    Ma dopo questa dichiarazione i giudici non dicono niente? Fanno finta di non avere sentito.allora hanno partecipato anche loro al biscottone

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    09 Novembre 2015 - 09:09

    Fiero di che?Del biscottone,? la coppa mettila nel cesso

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    08 Novembre 2015 - 20:08

    viva la sincerità!

    Report

    Rispondi

  • vincentvalentster

    08 Novembre 2015 - 18:06

    Ma per la Commissione di gara questa volta va tutto bene. Un finale di campionato del mondo ridicolo e penoso

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog