Cerca

Ultimo attacco

Milan, la rabbia di Silvio Berlusconi dopo il ko con la Juve: "Se si perde meglio tacere"

Silvio Berlusconi e Sinisa Mihajlovic

Già dopo il pari casalingo con l'Atalanta, Silvio Berlusconi non le aveva mandate a dire: si era sfogato, duramente, mostrando tutto il suo disappunto per le sorti del suo Milan e per la gestione tecnica di Sinisa Mihajlovic. E, va da sé, dopo il ko con la Juventus il destino del mister si fa ancora più complicato. Nel Milan, insomma, tira una brutta aria. Soprattutto ai "piani presidenziali". Già, perché secondo Il Giorno che cita fonti vicine alla squadra, dopo la partita, il presidente era letteralmente  infuriato. E la rabbia è stata confermata da una frase, durissima, "regalata" a chi gli ha chiesto un commento sulla partita: "Se sono deluso per la sconfitta a Torino? Quando si vince si può parlare, quando si perde meglio stare zitti". Così il presidente, nero, così nero da non voler spendere neppure una parola. Parole che pesano, eccome. Tanto che, come ormai accade da settimane, anzi mesi, si è subito scatenato il chiacchiericcio sul possibile successore in panchina: i nomi di quelli che potrebbero "soffiare" il posto a Sinisa sono i soliti noti. Infine, una nota. Tra i pochi a schierarsi con il mister serbo c'è un grande ex (in rotta con la società), Paolo Maldini, che commenta amaro la situazione del suo Milan: "È una squadra in convalescenza, ci vuole tempo per ricostruire qualcosa. Il lavoro di Mihajlovic - ha concluso - è importante".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • veneziano49

    24 Novembre 2015 - 19:07

    ma finiscila Silvio..ma a chi credi di raccontarla , è offensivo nei confronti dei tifosi milanisti...

    Report

    Rispondi

  • sidereus40

    24 Novembre 2015 - 10:10

    Chi ha comprato Bacca dovrebbe essere impiccato; ha i piedi di un qualsiasi dilettante che milita in seconda categoria.

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    23 Novembre 2015 - 20:08

    Per giocare bene ci vogliono gli uomini giusti. Sono pochi i giocatori da Milan in squadra e questa non è la colpa di Sinica, ma di chi fa il mercato. Detto questo, invece di Sinica perché non è stato preso Sarri o Donadoni (ex Milan quindi si torna a casa)? Non è sempre colpa degli altri!

    Report

    Rispondi

  • mab

    23 Novembre 2015 - 20:08

    I senza-dignita' sono ai ferri corti ? Bene, quello che si meritano. Anni or sono quel sinisa dichiarava che preferiva morire di fame piuttosto che andare al Milan........Uno lo ha preso e l'altro c'è andato, quindi sono ambedue dei poveri uomini.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog