Cerca

Tragedia sfiorata

Inghilterra, segna ed esulta con un tuffo alla Klinsmann: si rompe il collo

Dennis Swales, 27enne capitano di un club di dilettanti di Hartlepool, festeggia il gol in modo maldestro: operato, ha rischiato la paralisi permanente

Inghilterra, segna ed esulta con un tuffo alla Klinsmann: si rompe il collo

Si tuffa per festeggiare il gol della vittoria e per poco Dennis Swales non ci lascia le penne rompendosi il collo. Sei settimane fa il 27enne capitano del Catholic Club di Hartlepool, squadra inglese di dilettanti della Sunday League, segna il 3-2 dopo il 90' e preso dall'euforia decide di buttarsi pancia in terra e scivolare sull'erba. "Sono corso verso l'allenatore - ricorda lo stesso Swales al sito di Sky Sport - e con la coda dell'occhio ho visto una pozzanghera. Mi sono tuffato come faceva Klinsmann, ma invece di volare in mezzo al fango, la mia faccia si è bloccata nell'erba e tutto il peso del corpo è gravato sul collo". Come se non bastasse, i compagni si gettano sul capitano, che rimane immobile sull'erba per sei minuti. Trasportato all'University Hospital di North Tees, è stato operato per la rottura di due vertebre e danni a quattro dischi del collo. Lo sfortunato Swales è stato a un passo dal restare su una sedia a rotelle per tutta la vita, ma gli è andata bene. Ora dovrà lasciare il calcio, dedicarsi a una lunga fisioterapia di 2 anni per recupearare completamente l'uso delle gambe ma perlomeno potrà continuare a fare una vita normale. Non da calciatore, ma da cuoco, la sua vera professione. "Ho avuto una seconda opportunità dalla vita. Non devo sprecarla". Basta colpi di testa, basta tuffi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog