Cerca

Verso la resa

Il violento sfogo di Roberto Mancini: attacco del mister a (certi) giocatori

Roberto Mancini

Un pari con l'Atalanta che fa saltare i nervi al mister dell'Inter, Roberto Mancini. Una frenata che raffredda i sogni-scudetto dei nerazzurri. "Non sono contento per la prestazione di qualche giocatore, devono fare un po' di più". Così Mancini, che non si nasconde e punta il dito in modo esplicito contro i suoi giocatori. Una dura strigliata dopo l'1-1 a Bergamo. Di nomi, però, non ne fa. "Queste partite - ha continuato Mancini - si vincono con la qualità dei giocatori. A volte concediamo di più perché sbagliamo in uscita, ma davanti devono fare di più, bisogna fare gol. E gli ultimi 4 gol subiti sono stati nostri regali. Handanovic? Il portiere è lì per parare: ci sono sicuramente due-tre situazioni in cui è stato bravissimo". Il portierone, infatti, con alcune prodezze ha evitato la sconfitta all'Inter. Mancini ha concluso spiegando che "avremmo firmato per stare dove siamo, ma siccome siamo stati in testa per tanto tempo e questo significa che abbiamo dei valori, non dobbiamo sprecare punti così. Il campionato è lungo, possiamo tornare in testa. L'obiettivo è sempre stato la Champions".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog