Cerca

Campionato

La Juventus fa poker e supera l'Inter
La Roma di Spalletti fermata dal Verona

La Juventus fa poker e supera l'InterLa Roma di Spalletti fermata dal Verona

Juventus da dieci e lode, Roma ancora a  fari spenti e sempre più distante dalla vetta. La domenica di campionato si tinge di bianconero e conferma i limiti dei giallorossi. La Vecchia Signora cala il poker sul campo dell’Udinese, centra la decima vittoria di fila e si gode il secondo posto in solitaria a -2  dal Napoli. La Roma invece non va oltre il pareggio in casa contro il Verona nel giorno del ritorno in panchina di Luciano Spalletti e scivola così a -9 dalla capolista, allontanandosi anche dalla zona Champions.
La Juventus impiega meno di mezz’ora per mettere in cassaforte i tre punti e rovinare all’Udinese la festa per l’inaugurazione del nuovo stadio, per la prima volta fruibile in tutti i settori e subito sold out.

La partita - I bianconeri sbloccano il risultato al quarto d’ora con una  punizione di Dybala che beffa un Karnezis non esente da colpe. Il raddoppio arriva dopo appena tre minuti sugli sviluppi di un corner, complice una dormita della difesa friulana: Dybala arriva per primo su un pallone vagante nell’area dell’Udinese e di testa serve Khedira, che deve solo depositare nella porta sguarnita. Il black out della squadra di Colantuono continua e il sipario sul  match cala virtualmente già al 25’, quando Danilo stende Mandzukic  lanciato a rete: rosso al difensore e rigore per la Juve che Dybala  trasforma spiazzando Karnezis. Sotto di tre gol e con un uomo in meno, la missione dell’Udinese diventa davvero impossibile. E al 42’ i  bianconeri spietati fissano il risultato sul 4-0 con un bel destro a giro di Alex Sandro. Blindata la vittoria, Allegri nella ripresa concede spazio anche a Morata al posto di Dybala. Il risultato non cambia, ma alla Juve basta e avanza così. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog