Cerca

Accordo rossonero

Milan, incontro segreto Silvio-Mr Bee
La decisione: cosa si sono detti

Milan, incontro segreto Silvio-Mr BeeLa decisione: cosa si sono detti

Sprazzi di serenità. Il Milan volge lo sguardo in più direzioni, e all' orizzonte scorge finalmente qualche buona nuova. Per quanto riguarda il campo il clima è più sereno del solito attorno a Mihajlovic, dopo la vittoria convincente a San Siro sulla Fiorentina mentre, sul fronte societario, è andato in porto un altro capitolo della trattativa per la cessione delle quote. Nella serata di ieri infatti è andato in scena un nuovo incontro tra Silvio Berlusconi e Mister Bee per l' acquisto del 48% del Milan. Dopo il viaggio in Cina degli emissari Fininvest, il broker thailandese è atterrato a Malpensa prima di raggiungere Arcore per il sesto faccia a faccia diretto con il presidente del Milan. Un segnale forte, per una trattativa che, seppur lentamente, procede. A Villa San Martino, Bee ha illustrato di persona a Berlusconi la composizione della sua cordata che ha visto l' ingresso di due nuovi soci cinesi. Il numero uno rossonero invece ha chiesto a Mr. Bee garanzie economiche, da formalizzare in un acconto sulla somma pattuita per chiudere l' affare, quei 480 milioni di euro stabiliti di cui non si è vista ancora nessuna traccia. La cifra richiesta è importante su più fronti. In primis colmerebbe l' esborso di 90 milioni sul mercato estivo anticipati dallo stesso Berlusconi. In secondo luogo porterebbe nelle casse rossonere milioni da reinvestire subito sul mercato, per regalare a Mihajlovic un centrale e un centrocampista utili a limare il gap con le prime cinque in campionato. Il nome per la difesa è quello di Ranocchia. L' Inter è pronta a cederlo senza problemi al Milan a patto che l' affare si faccia a titolo definitivo, oppure in prestito con obbligo di riscatto, per una cifra intorno ai 10 milioni.  Per il centrocampo invece il nome è sempre quello: Witsel dello Zenit, per cui servono 30 milioni.
Le altre buone notizie arrivano dal mercato, sbloccato, anche se a metà. Cerci ha svolto le visite mediche per il Genoa e da oggi sarà a disposizione di Gasperini. La sua partenza è basilare per il mercato rossonero, così come l' epilogo della vicenda El Shaarawy. Galliani tiene aperta la trattativa con la Roma, che intanto ha chiuso per Perotti. La situazione è in stand-by fino a domani: i giallorossi hanno l' accordo con lo Jiangsu per la cessione di Gervinho e aspettano la decisione dell' ivoriano.
Qualora l' ex Arsenal partisse Sabatini potrebbe affondare il colpo su El Shaarawy, in prestito con obbligo di riscatto a 12 milioni. Soldi che sarebbero investiti su El Ghazi, 20enne esterno dell' Ajax, o in alternativa su Ziyech, trequartista classe '93 del Twente.
Claudio Savelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    20 Gennaio 2016 - 17:05

    Perché non ci dite niente di quel brasiliano che era partito per la cina ed è tornato indietro, e costa 8 milioni all'anno?

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    20 Gennaio 2016 - 11:11

    tu vuoi tlombale bella cinesina?

    Report

    Rispondi

blog