Cerca

Ferrari

"Terrorizza i tecnici". La "bomba" di Arrivabene: tutta la sua verità su Vettel

Maurizio Arrivabene e Sebastian Vettel

Alla vigilia dell'inizio della stagione di Formula 1, Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari e principale artefice della rinascita del Cavallino, si confida a La Stampa. La Ferrari vincerà? "Ci sarebbe da chiedersi come va la Mercedes, i primi della classe sono loro", replica. E ancora: "Loro hanno il possesso del pallone, noi giochiamo in contropiede. I nostri obiettivi? Fare dei sani testa a testa. Siamo stati bocciati due anni fa, eravamo ripetenti l'anno scorso e adesso vogliamo essere promossi".

Dunque, una battuta sul nuovo format delle qualifiche: "Scopriremo subito se saranno un disastro o aumenteranno lo show. I team più deboli sono penalizzati, ma visto che c'è un margine di discussione si potrebbe modificare qualcosa". Dunque Arrivabene snocciola aneddoti: si parla del "taccuino" che accompagna sempre Sebastian Vettel. L'ha visto? Sa cosa c'è scritto? "Certo che l'ho visto. Nei momenti di pausa lui prende appunti, poi durante i briefing dà le sue indicazioni agli ingegneri. È un ragazzo preciso e strutturato. Quando arriva con il famigerato taccuino - rivela -, i tecnici si guardano con gli occhi sbarrati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog