Cerca

Storico

Il Cio approva: alle Olimpiadi di Rio 2016 ci sarà un team di rifugiati

Il Cio approva: alle Olimpiadi di Rio 2016 ci sarà un team di rifugiati

Il presidente del Cio (Comitato Olimpico Internazionale) Thomas Bach ha confermato che nella prossima edizione dei Giochi Olimpici che si svolgerà a Rio de Janeiro in Brasile ci sarà anche un team composto da rifugiati. L'idea si era già concretizzata nel mese di ottobre, ma solo ieri è arrivata l'ufficialità. 

La squadra - Fino ad ora, secondo le parole di Bach, 43 atleti avrebbero i requisiti politici per entrare a far parte del Roa (Refugee Olympic Athlets) ma al fine di guadagnarsi l'accesso ai Giochi Olimpici dovranno superare i minimi di qualificazione come tutti gli altri partecipanti. La selezione dovrebbe ridursi ad un numero di 5-10 atleti che gareggerà sotto la bandiera a Cinque Cerchi: in caso di medaglia suonerà l'inno olimpico. Importanti, in un periodo come quello che stiamo vivendo, le parole di Bach: "Abbiamo fatto questa operazione perché è assolutamente necessario mandare un messaggio positivo verso chi sta vivendo una tragedia immensa". Il Cio offrirà a questi atleti assistenza economica, tecnica e sanitaria oltre l'abbigliamento grazie all'Olympic Solidarity. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ben Frank

    Ben Frank

    04 Marzo 2016 - 01:01

    Benissimo! Grazie al CIO abbiamo l'ufficializzazione della nazionalità di clandestino... ci si chiede solo, chi rilascerà i passaporti, forse le organizzazioni degli scafisti?

    Report

    Rispondi

blog