Cerca

La storia

"Quel tifoso mi ha salvato la vita". La lettera strappalacrime di un arbitro, dopo il terribile incidente

"Quel tifoso mi ha salvato la vita". La lettera strappalacrime di un arbitro, dopo il terribile incidente

È finito con la sua auto in una scarpata mentre percorreva l'autostrada Napoli-Bari diretto verso la Puglia. Un dramma quello dell'arbitro di serie B Eugenio Abbatista della sezione di Molfetta, il giorno dopo aver diretto Salernitana-Entella e rimasto incoscente nell'abitacolo dopo lo schianto contro un Tir in sosta la mattina di mercoledì scorso. Come racconta il sito sportavellino.it, l'autista del Tir è scappato senza soccorrerlo, mentre dall'altro lato dell'autostrada stava passando un operatore della Croce rossa italiana fuori servizio, Ciro Carbone. L'uomo si è insospettito, ha accostato e rischiando grosso ha attraversato a piedi le due carreggiate, raggiungendo Abbatista ancora seduto al suo posto in auto. Carbone ha quindi messo in sicurezza l'arbitro e lo ha fatto trasportare all'ospedale più vicino. Solo alla fine di questa storia, Carbone, tifosissimo dell'Avellino, ha scoperto chi aveva soccorso, quando cioè Abbatista lo ha chiamato per ringraziarlo anche con una lettera commovente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog