Cerca

Errori clamorosi

Champions, Roma fuori: quanti rimpianti a Madrid, è 2-0 Real

Champions, Roma fuori: quanti rimpianti a Madrid, è 2-0 Real

Il Real Madrid ai quarti di finale di Champions League, Roma eliminata. Finisce 2-0 per la squadra di Zidane il ritorno degli ottavi giocato al Santiago Bernabeu. Di Cristiano Ronaldo e James Rodriguez i gol che decidono la partita. Anche all'andata, all'Olimpico, gli spagnoli si erano imposti per 2-0.

Niente impresa e quindi niente quarti per la Roma, ma quanti rimpianti per Spalletti, visto che Dzeko e Salah sullo 0-0 hanno sprecato almeno tre occasioni. Addio Champions dunque, nonostante almeno un'ora di gioco ad altezza di un Real balbettante e cinque-sei chiare occasioni. L'equilibrio viene spezzato al 64' ed è merito di Ronaldo: numero di Vazquez, da poco in campo per Bale, su Digne, cross preciso sul quale si avventa il campione portoghese in anticipo su Szczesny e Manolas per il gol che praticamente condanna la Roma. Per Ronaldo è il 13esimo gol in 8 gare di Champions (il 90esimo complessivo) ed è anche il gol che affossa i giallorossi. Che subiscono subito dopo il bis di James Rodriguez, rischiano il tris con Ronaldo e lo stesso James. Al
74' entra Totti e arriva la standing ovation del Bernabeu, altra emozione - assieme a un quasi autogol di Manolas e al miracolo
di Navas, con l'aiuto del palo, su Perotti - di una partita che lascia molto amaro in bocca a Spalletti, mentre Zidane, non
senza scricchiolii difensivi nonostante i zero gol subiti quest'anno in casa, continua il suo cammino a caccia dell'undecima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog