Cerca

Polveriera Mercedes

Hamilton-Rosberg, volano gli insulti. Terremoto in F1: chi rischia il posto

0
Nico Rosberg e Lewis Hamilton

Il primo rivale, in Formula 1, è sempre il proprio compagno di squadra. Lewis Hamilton e Nico Rosberg, in Mercedes, sono perfettamente di questo avviso. Anzi, la loro rivalità forse è andata un po' troppo oltre: negli anni scorsi in pista, ora invece nella conferenza stampa di inizio stagione, al quartier generale Mercedes. All'incontro con la stampa arriva Hamilton, un poco dopo il previsto, e dichiara: "Sarà l'ultima volta che succede, quest'anno". Ridono tutti, ma non Rosberg. Dunque a parlare è ancora il campione del mondo, che spiega: "I test sono stati più faticosi del solito quest'anno". Risponde Rosberg, taglientissimo: "No, è che tu sei invecchiato". Pronta la contro-replica di Hamilton: "Abbiamo solo sei mesi di differenza, bello".

Alta tensione dunque, che i due provano poco dopo provano a stemperare. Il primo a parlare è il tedesco: "Sono tre anni che combattiamo tra di noi, certo ci sono stati alti e bassi, ma in fondo abbiamo portato a casa più risultati di tutti". Poi il britannico: "Non penso ci saranno problemi". E i due dovranno fare molta attenzione a non creare problemi: pena, il posto di lavoro. Già, perché Toto Wolff, il grande capo Mercedes, nei giorni precedenti alla conferenza stampa aveva spiegato, chiaro e tondo: "Se esagerate saremo costretti a rivedere la coppia dei piloti per la prossima stagione". Il che equivale a dire: fate i bravi, o vi licenzio. E a fare i bravi, i due, ci dovranno pensare già da domenica 20 marzo, il giorno in cui inizierà la nuova stagione di Formula 1, in Australia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media