Cerca

Un mese di trattativa esclusiva

Milan, via libera da Fininvest alla vendita ai cinesi

Milan, via libera da Fininvest alla vendita ai cinesi

Giusto qualche giorno fa, nel corso di una diretta Facebook, Silvio Berlusconi si era augurato di poter lasciare il suo Milan in mani "buone e italiane". Ora, invece, arriva il cambio di strategia. Un'inversione a "U". Con un comunicato ufficiale, il gruppo Fininvest ha dato il via libera ad avviare una trattativa in esclusiva, sebbene non vincolante, con la cordata cinese interessata ad acquistare il 70% della società rossonera. La decisione verrà ratificata oggi da un cda del gruppo del Biscione, che darà incarico all'ad Pasquale Cannatelli di firmare l'accordo in esclusiva per un mese con il consorzio rappresentato dal mediatore italoamericano Sal Galatioto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antoniobaldo

    11 Maggio 2016 - 10:10

    qualcuno aveva chiesto soldi a Gheddafi , con la sua morte molte multinazionali si sono ulteriormente arricchite , quindi a Mediaset dopo aver pagato De Benedetti non resta che chiedere aiuto alla Cina o alla Corea del nord ; due nazioni che per merito loro possiedono l'atomica e quindi non faranno la fine della Libia .

    Report

    Rispondi

  • Chry

    10 Maggio 2016 - 21:09

    la cina, il grande amore di Silvio

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    10 Maggio 2016 - 20:08

    Il Berlusca fa bene - vendere tutto, lasciare l'Italia prima che sia troppo tardi, I compagni hanno mangiato e continuano a mangiare tutto il possibile ed il futuro ci porterà un bel FALLIMENTO - pensioni tutte azzerate e ridotte alla fame. Lavoro per un pugno di riso. Lacrime e sangue ci aspettano. Fai bene Silvio via dall'Italia fin che puoi - vendi tutto, magari alla Camusso cosi sistema tutto

    Report

    Rispondi

  • satanik

    10 Maggio 2016 - 19:07

    Becky Corrias - L'uso del temine delinquente è corretto, se la persona citata è stata riconosciuta e condannata come tale. L'uso del termine Cavaliere e scorretto se la persona citata è stata riconosciuta e condannata come delinquente. Solo per chiarire ....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog