Cerca

Baby campionissimo

Ferrari, il disastro di (due anni fa): "Verstappen chi?". Cos'è successo

Max Verstappen

Lo sport è ricco di rimpianti, matrimoni mancati e rimorsi che si trascinano a lungo, magari anche per sempre. E così, il trionfo di ieri di Max Verstappen nel Gp di Spagna, la nascita (forse) di una leggenda, ha fatto venire qualche dubbio anche a Maranello e dintorni. La Ferrari infatti, che in questo campionato di Formula 1 sta ampiamente deludendo (-39 dalla vetta) con una macchina poco competitiva e strategie spesso discutibili, si morde le mani ricordando di esser stata vicina al talento olandese.

La storia - Nel 2014, infatti, quando il figlio di Jos (pilota di Stewart, Minardi e Tyrrell) aveva soltanto 16 anni, la Ferrari aveva organizzato uno stage in America al quale aveva preso parte l'attuale pilota della Red Bull. Peccato però per la rossa che non se ne fece nulla. In quell'occasione addirittura Helmut Marko, capo della Red Bull nel motorsport, si precipitò a mettere sotto contratto il giovane Verstappen, concedendogli, già nello scorso anno, il volante della Toro Rosso. Un gesto, quello di Marko, che molti osservatori considerarono prematuro e un po' sconsdireato. Ma alla fine aveva ragione Marko: lo si era capito già dopo le prime gare, e ora che a 18 anni Max è diventato il più giovane trionfatore del circus è una certezza. Sliding doors, il rimpianto Ferrari è servito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog