Cerca

La polemica

La bordata: "Nessuno lo vuole come...". Così il politico insulta Boateng: la frase

La bordata: "Nessuno lo vuole come...". Così il politico insulta Boateng: la frase

Solo pochi giorni fa la nazionale tedesca e la Kinder erano bersaglio delle polemiche in Germania, dopo la scelta dell'azienda di mettere sulle confezioni del cioccolato le facce dei calciatori della nazionale da bambini. Nella nazionale giocano anche tedeschi con la pelle nera, come Jerome Boateng, ultimo obietto dell'Afd. In un'intervista alla Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung, il numero due del partito Alexander Gauland, ha parlato del difensore del Bayern Monaco e con una semplice frase ha scatenato un vespaio: "La gente lo considera un buon giocatore - ha detto - ma non lo vorrebbe come vicino di casa". Boateng, fratello di Kevin Prince del Milan, è nato a Berlino da madre tedesca e padre ghanese. In sua difesa si è schierato addirittura il ministro della giustizia, Heiko Mass, e il leader del partito Afd è stato costretto a chiedere scusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog