Cerca

Futuro rossonero

Berlusconi mette i cinesi spalle al muro: ecco cosa voglio in cambio del Milan

Berlusconi mette i cinesi spalle al muro: ecco cosa voglio in cambio del Milan

Il tormentone della prossima estate milanista rischia di essere quello della trattativa con i cinesi. La vendita del Milan alla cordata asiatica, guidata dall' italo-americano Sal Galatioto, deve superare sempre e solo l' ultimo ostacolo: Silvio Berlusconi. Il presidente rossonero deve ancora convincersi a dare il via definitivo all' operazione. Ma le idee di Berlusconi sulla questione oscillano sempre tra il sì e il no.

Ieri è stato il giorno del no. Il leader di Forza Italia ha infatti espresso nuovamente i suoi dubbi all' emittente romana Radio Centro Suono. «Siamo in negoziazione con un gruppo di fondi e società che vengono dalla Cina, due con fatturati di decine di miliardi e con una partecipazione dello Stato cinese», ha prima spiegato per poi tornare ad esprimere i suoi tentennamenti: «Non so se possiamo arrivare a concludere, non hanno ancora risposto circa il loro impegno a fornire i finanziamenti annuali necessari per riportare il Milan protagonista in Italia, in Europa e nel mondo. La conclusione ci sarà solo se vorranno impegnarsi in questo senso. In Cina», ha infine ricordato il patron, «il Milan ha 243 milioni di simpatizzanti, quindi su questo mercato si crea un' importante possibilità per sviluppare il brand». Ma secondo Il Sole 24ore l' impegno dei fondi e delle società, di cui parla Berlusconi, c' è. Nelle casse milaniste entreranno, scrive il quotidiano economico, più di un miliardo di euro così ripartiti: 600 milioni per il 70% del Milan, altri 400 per i prossimi 5 anni di calciomercato e ancora 400 per «rifare» San Siro.

E, in una intervista al quotidiano fre press, Mi-Tomorrow, Berlusconi è tornato a parlare di San Siro e ha aperto le porte ad un ritorno in società di Paolo Maldini. «Lo stadio di proprietà costituisce il futuro del calcio, ma al momento non ci sono le condizioni, a Milano, per lasciare San Siro. Maldini? Non mi sembra che Paolo sia disponibile adesso, ma un giorno potremo parlare di questo tema. Le porte del Milan saranno sempre aperte a chi ha fatto la storia di questa società», ha concluso. Infine, in un intervento a La7, ha anche parlato del futuro di Ibrahimovic: «Zlatan al Milan? Vuole 30 milioni di euro, se ne andrà negli Emirati». Parola di Silvio.

di Giampiero De Chiara

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Fabius Maximus

    04 Giugno 2016 - 15:03

    Basta con questa storia dei cinesi comunisti. Sono più comunisti il papa e la Boldrini che tutti i cinesi messi insieme ! Relativamente al Milan avrei accettato una economica e dignitosa squadra di giovani da mezza classifica ma non l'accozzaglia disordinata degli ultimi anni che mi ha fatto perdere gran parte dell'affetto per questa bandiera.

    Report

    Rispondi

  • Maurizio_48

    04 Giugno 2016 - 14:02

    Come tifoso milanista sono stanco di questo infinito tira-e-molla. Se Silvio è stanco (succede) venda e speriamo che i compratori migliorino la situazione da troppo tempo "incagliata" (nessuno gode a buttare pacchi di bei soldoni) . Altrimenti resti e investa soldi che ha ma basta col m'ama-non-m'ama che di margherite ne ha consumate un prato intero.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    04 Giugno 2016 - 11:11

    Silvio un grande comunista, insieme alla chiusura del contratto ha espresso il desiderio di possedere la tessera al partito comunista

    Report

    Rispondi

  • JamesCook

    04 Giugno 2016 - 11:11

    Ah! Lui mette con le spalle al muro i cinesi? come può il mitico di Arcore,con il culo per Terra? un Miliardo di dollari per una squadra che sono tre anni che non va in Europa e cinque anni che non vince in Italia... solo i babbei possono credere a queste favole..... i Cinesi possono con un Milardo comprare la Juventus..... Dichiarazioni da Cesano Boscone! e L'Inter insieme!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog