Cerca

La trattativa

Silvio a letto, si muovono i cinesi. Occhio, un nuovo piano sul Milan

Silvio a letto, si muovono i cinesi. Occhio, un nuovo piano sul Milan

C'è un grande assente nel messaggio Facebook di Silvio Berlusconi dal San Raffaele: il Milan. Nessun accenno alla trattativa per la cessione del club alla cordata coordinata da Sal Galatioto, anche perché la situazione è in evoluzione. Vista la situazione clinica del Cav, i cinesi hanno acconsentito allo slittamento della data finale almeno al 30 giugno, se non oltre. Il Cavaliere, infatti, dovrà avere il tempo di analizzare nei dettagli la bozza finale del contratto, a cui gli advisor di entrambe le parti stanno lavorando. L'intenzione degli uomini Fininvest è di concludere il lavoro preparatorio entro il 20, il termine previsto prima del malore del presidente.

Sul piatto, le richieste espresse da Berlusconi dopo il decisivo incontro di Arcore: innanzitutto, la garanzie degli investimenti futuri per riportare in alto il club. Il piano cinese parla di 400 milioni in cinque anni da spendere sul mercato, ma sarà necessario mettere nero su bianco queste promesse. Poi ci sono da definire una serie di aspetti legali, come i meccanismi di garanzia nel caso in cui uno dei 7-8 soggetti coinvolti nella cordata si ritiri dalla compagine nel prossimo triennio (quello durante il quale il Cav manterrà il ruolo di presidente onorario). Il lavoro, dunque, prosegue, anche se Galatioto e il suo tramite europeo Nicholas Gancikoff avranno bisogno ancora di qualche giorno per raccogliere le adesioni di tutti i componenti del gruppo alle nuove condizioni chieste dalla proprietà rossonera.

Intanto, i cinesi avrebbero deciso di puntare su un tecnico che potrebbe avere l' identikit di Marco Giampaolo (Cristian Brocchi rimarrà allenatore solo in caso di finale infelice della trattativa). A gestire il mercato sarà in ogni caso Adriano Galliani che, dopo i rinnovi di Montolivo, Antonelli e Calabria, ieri ha firmato il prolungamento fino al 2019 dei colombiani Vergara e Zapata.

Francesco Perugini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog