Cerca

Soldi, soldi, soldi

Italia, il premio-choc per Euro 2016: quanto s'intascano i giocatori (per i quarti...)

Antonio Conte e Gigi Buffon

Forza Italia. E, attenzione: si parla di pallone e non di politica. Inizia l'avventura azzurra agli Europei francesi. Inizia un po' sottotono, certo, perché - ammettiamolo - siamo un po' scarsini. Ma basterà una vittoria - così come un pareggio o una sconfitta - ad infiammare gli animi e a spingere il Belpaese - tutto - a parlare di calcio, formazioni, tattiche, manti erbosi, avversari e sì, anche di Antonio Conte, il mister che si è già dimesso e che a causa di questa scelta non scalda granché i cuori. In alto le bandiere, dunque. Pizza e birra, tutti sul divano e in bocca al lupo: tra poche ore c'è il Belgio, e quelli sono parecchio forti.

Ma prima di iniziare, c'è un dettaglio sul quale puntare almeno per un secondo i riflettori: i soldi. Si parla dei premi in denaro promessi dalla Federazione ai giocatori. Un'intesa trovata soltanto ieri, domenica 12 giugno, con la firma in calce del dg della nazionale, Michele Uva. Si parte dalla vittoria, forse non probabilissima ma da non escludersi a priori, per la quale ogni azzurro s'intascherebbe 260mila euro. Tanti, ma giustificati.

La novità sui premi, però, riguarda i bonus crescenti, che in questa occasione scatteranno dai quarti di finale, che diventano così il primo obiettivo dichiarato. Per la Federazione, dunque, i quarti equivalgono a un risultato da premiare (si ricorda che in questi Europei ci saranno anche gli ottavi, poiché le squadre sono 16 e non 14). Qualche dubbio, si diceva, sul quantitativo del riconoscimento economico che gli azzurri otterranno in caso di arrivo tra le migliori otto squadre (non un grande risultato, ammettiamolo): 130mila euro. Parecchio denaro, pari alla metà del premio per la vittoria. Una cifra, forse, un poco stonata.

Dunque si segnalano anche le altre "indennità": in caso di arrivo in semifinale ai giocatori verranno corrisposti 170mila euro; in caso di secondo posto, ovvero di sconfitta in finale, la gratificazione economica sarà pari a euro 220mila. C'è poi un ultima cifra che riguarda il mister Antonio Conte, che però fu pattuita due anni fa in concomitanza alla sottoscrizione del contratto, quando l'asticella fu spostata decisamente più in alto: all'ex allenatore della Juventus arriverà mezzo milione di euro in caso di arrivo in finale a Parigi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tontolomeo baschetti

    13 Giugno 2016 - 19:07

    "Pura e semplice vergogna. Noi tartassati da una classe politica e istituzioni di delinquenti e a questi pagliacci regalano soldi. Mi auguro vivamente che quanto prima vengano rispediti a casa a calci in culo". Frase sentita per la prima volta nel 1962 (Coppa Rimet) .... i coglioni sono ripetitivi.

    Report

    Rispondi

  • Caldera Rinaldo

    13 Giugno 2016 - 19:07

    andate a lavorare , provate a guadagrare i soldi.

    Report

    Rispondi

  • orione1950

    orione1950

    13 Giugno 2016 - 18:06

    E io pago. Non si vergognano più di niente. Normalmente si prende un premio solo se si vince; i calciatori guadagnano anche quando perdono. LADRI!!

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    13 Giugno 2016 - 18:06

    Pura e semplice vergogna. Noi tartassati da una classe politica e istituzioni di delinquenti e a questi pagliacci regalano soldi. Mi auguro vivamente che quanto prima vengano rispediti a casa a calci in culo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog