Cerca

Volano gli stracci

Vettel, il clamoroso "vaffa" alla Ferrari: "Ehi Seb...", "Adesso basta". E poi...

Vettel, il clamoroso "vaffa" alla Ferrari: "Ehi Seb...", "Adesso basta". E poi...

Il Canada pesa. Già, perché nella penultima gara di Formula 1 fu una strategia sbagliata, con assoluta probabilità, a privare Sebastian Vettel della vittoria: richiamato frettolosamente ai box, la strategia scelta dalla Ferrari si rivelò perdente e il tedesco chiuse secondo. Dopo la gara canadese, il team principal Maurizio Arrivabene parlò di scelta sbagliata, salvo poi affermare il giorno successivo che non si poteva fare altrimenti. Dove stia la verità è difficile dirlo.

Ciò che è certo, invece, è ciò che è successo nella gara di oggi, il Gp d'Europa in Azerbaijan. Siamo al settimo giro, e a Vettel, che è in seconda posizione, viene chiesto di rientrare ai box per il cambio gomme. Il campione risponde: "Ma siete sicuri?". Poi cala il silenzio radio, ma parla la pista: Vettel, ai box, non ci rientra. Fa di testa sua e stravolge la strategia: il cambio gomme arriva al 20esimo giro, e così il tedesco fa una sosta al posto di due. Una scelta che, col senno di poi, forse non è stata la migliore: Kimi Raikkonen, con due soste, ha fatto una gara più veloce.

Di sicuro, nulla è cambiato in termini di risultato: Vettel è arrivato secondo e, anche con due soste, con assoluta probabilità avrebbe chiuso con la seconda piazza. Però, il "gran rifiuto" di Vettel in mondovisione è restato: gli hanno chiesto di rientrare, lui ha detto "no". Un mezzo "vaffa" alla Ferrari. Una decisione che la dice piuttosto lunga su quanto Seb, ora, si fidi del suo team. Il Canada pesa, appunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • morello

    20 Giugno 2016 - 15:03

    Alla Ferrari dovrebbero solo pensare a dare una risposta al fatto che , a parità di gomme . la Mercedes era piu' veloce di oltre un secondo a giro. Le strategie le lascino ai piloti !

    Report

    Rispondi

  • me nono

    20 Giugno 2016 - 13:01

    Marchionne per il sostituto di Arrivabene ha solo l'imbarazzo della scelta tra: donajou, carlex, upoclauss, Tranfaglia Pasquale o Ferruccio Raponi. Se non sono tutti allenatori o pallonari, in Italia sono tutti direttori di scuderie automobilistiche. Io mi chiamo fuori, consigli non ne do. Mi godo le pirlate de noantri.

    Report

    Rispondi

  • donajou

    20 Giugno 2016 - 09:09

    titolo del menga,ha solo detto che poteva ancora stare fuori.Caro giornalista con la tecnologia di oggi se scrivi una cazzata vieni sbugiardato subito.se non sei capace di scrivere un articolo decente,non inventarti titoloni fasulli.

    Report

    Rispondi

  • carlex

    20 Giugno 2016 - 07:07

    Vettel vattene dalla Ferrari... Arrivabene e' un incompetente... lo avevi in mano tu sto gran premio era visto !! Cambiare le gomme al settimo giro e' da cretini... potevi star fuori con quelle gomme tranquillo fino al primo Pit di Rosberg... e prendere la testa accumulando secondi preziosi... Tutto sbagliato FERRARI... VERGOGNA !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog