Cerca

Formula 1

La mossa-terremoto di Marchionne. Ferrari, chi salta (e chi arriva) / Foto

10
La mossa-terremoto di Marchionne. Ferrari, chi salta (e chi arriva) / Foto

E' calato il gelo in Ferrari dopo il commento di Sergio Marchionne al termine del Gp a Baku: "Una gara eccezionale di Vettel, ora dobbiamo dargli una macchina migliore". Secondo Dagospia il team manager Maurizio Arrivabene ha i giorni contati, addirittura da Torino sarebbe già stato contattato Toto Wolff, il capo dell'attività moto sport della Mercedes.

Marchionne infatti non è per nulla soddisfatto dei risultati raggiunti dopo i milioni di euro investiti per tornare competitivi. E se è vero che James Allison e Mattia Binotto sono riusciti a migliorare la macchina è anche un fatto che la Ferrari non riesce a tornare vincente. E questo anche per problemi di organico. Alla casa di Maranello servirebbero dei manager di livello "anonimi" che dietro le quinte costruiscono il motore della Mercedes e il telaio della Red Bull. Il problema della Ferrari infatti è che non è mai riuscita in questi ultimi anni ad anticipare l'avvento dei nuovi regolamenti con soluzioni migliori dei concorrenti e si è sempre ritrovata a rincorrere gli altri. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • seve

    13 Luglio 2016 - 14:02

    Briatore dica pure ma la Ferrari non va lo stesso , comunque tutte le volte che si è affidata a gente del posto ha sempre bucato .Fateci caso . Non si sono evoluti . sono rimasti quelli che erano e non c'è più il Ferrari . Drake . Lui lo sapeva.

    Report

    Rispondi

  • lupoclauss

    21 Giugno 2016 - 20:08

    Fa bene Marchionne a cacciare tutti. Negli ultimi due GP il "muretto " ha addirittura giocato a perdere. Via i mediocri e < traditori >.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    21 Giugno 2016 - 17:05

    Se vuol vincere deve arruolare Briatore.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media