Cerca

Marina preoccupata

Milan, le trattative bloccate fanno perdere 20 milioni al Cav

Berlusconi Milan

Il blocco delle trattative con i cinesi sta costando molto caro al Cavaliere: 20 milioni sfumati finora a Casa Milan per i mancati introiti di affari che sono saltati o rinviati. La cordata cinese ha chiesto di aspettare prima di prendere qualunque iniziativa: niente rinnovi degli sponsor in scadenza, no alla firma di nuovi contratti con alcune aziende che si sono fatte avanti, e non è nemmeno possibile avviare i progetti delle scuole calcio che dovevano partire in Cina e in Medio Oriente.

Il Milan è l’unica squadra di Serie A ancora senza allenatore. La cordata cinese ha puntato su Frank De Boer, Berlusconi aveva dato la sua fiducia a Cristian Brocchi, mentre Adriano Galliani spera di mettere tutti d’accordo su Marco Giampaolo. L’investitura definitiva dovrebbe arrivare, forse, il 30 giugno. L’unica decisione che il club è riuscito a prendere, evidentemente perché condivisa dalle due parti, è stato l’acquisto di Lapadula dal Pescara. L’attaccante avrà un contratto di quattro anni con un ingaggio da un milione, mentre al club abruzzese andranno 10 milioni. L’ex capocannoniere del Pescara è stato rassicurato sul fatto che giocherà con continuità, chiunque sia l’allenatore. Quindi in attacco, qualcun altro partirà, il primo sembra Luiz Adriano. Ma è difficile che venga deciso prima di fine mese.

Marina Berlusconi è molto preoccupata: non vuole entrare nella decisione sulla vendita, ma preme perché venga fatta una scelta, in un senso o nell’altro. Fininvest e i potenziali compratori sperano di definire tutti i dettagli in sospeso prima della fatidica data del 30 giugno e sottoporre subito il contratto a Berlusconi. Il presidente, però, affronterà la questione Milan quando si sentirà pronto e l’eventuale firma potrebbe arrivare a luglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco53

    27 Giugno 2016 - 15:03

    Ormai Berlusconi è talmente rincoglionito che non è più capace di gestire neanche i suoi interessi. Marina deve esautorare suo padre per manifesta incapacità d'intendere e di volere, prima che mandi a fondo tutta la baracca!

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    24 Giugno 2016 - 19:07

    Che si voglia suicidare con le sue mani mi può anche star bene, ma che suicidi anche il Milan già meno...

    Report

    Rispondi

blog