Cerca

Si pensa in grande

Rinascita-Milan, torna la "corazzata"? Il budget cinese per questo mercato

3
Barbara Berlusconi ed Adriano Galliani

Alla nascita del Milan cinese dovrebbero mancare dodici giorni. Senza altri intoppi, dovrebbe arrivare la firma per la cessione del 70% a 500 milioni di euro. È tutto pronto affinché il giorno del raduno coincida con l'annuncio dell'accordo per il preliminare di contratto. Ed in questo contesto i rossoneri, con un poco di ritardo, hanno iniziato a muoversi sul mercato. Non si parla soltanto dell'affare Lapadula, ma anche della nuova sinergia tra Adriano Galliani e Gancikoff, il rappresentate della cordata cinese, al lavoro fianco a fianco per tratteggiare la squadra del prossimo anno.

La notizia più importante, però, riguarda il "vil denaro": grazie all'arrivo dei cinesi, anticipa la Gazzetta dello Sport, sarebbero stati stanziati 100 milioni di euro per questa finestra di mercato. Mica bruscolini, anzi: una cifra in grado di plasmare una squadra più che competitiva. Silvio Berlusconi, d'altra parte, era stato chiaro: avrebbe venduto soltanto dopo aver ricevuto garanzie sul fatto che gli acquirenti avrebbero investito - e tanto - nel club rossonero. Negli accordi tra le parti, infatti, è stato da tempo chiarito che la cordata cinese investirà la bellezza di 400 milioni di euro entro il 2020.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maurizio_48

    25 Giugno 2016 - 11:11

    Già la "Corazzata Lapadula"... perché non riesco a smettere di ridere... ROTFL

    Report

    Rispondi

    • scorpio53

      26 Giugno 2016 - 11:11

      perchè sei interista?

      Report

      Rispondi

      • Maurizio_48

        26 Giugno 2016 - 16:04

        No... assolutamente..... ma pensare che tal Lapadula sia sufficiente a formare una "corazzata" mi fa sbellicare. Poi basta col discorso dei 100 milioni x rinascere... serve un progetto serio e concreto non labili promesse. Se fosse vero l'assioma "Soldi spesi = Risultati certi" l'inter e Moratti girerebbero i mercatini dell'usato per svendere scudetti, trofei e coppe (ormai troppi e ingombranti)

        Report

        Rispondi

media