Cerca

Paura

Guai grossi per Bolt, adesso rischia pure le Olimpiadi

Mondiali di atletica, Usain Bolto: un oro per la credibilità

Usain Bolt si ferma per uno strappo muscolare e tiene la Giamaica con il fiato sospeso in vista delle Olimpiadi di Rio. Il campione olimpico è stato costretto a saltare la finale dei 100 metri dei trials giamaicani di Kingston a causa di una lesione di primo grado alla coscia. In un comunicato, Bolt ha spiegato di avere cominciato ad avvertire il problema dopo le batterie dei 100 metri e ancora dopo la semifinale da lui vinta con il tempo di 10«04. Il 29enne pluricampione olimpico si è quindi sottoposto ai controlli che hanno evidenziato il problema muscolare. »Ho presentato un certificato medico per essere esonerato dalla finale dei 100 metri e dal resto dei campionati nazionali. Inizierò immediatamente le cure nella speranza di tornare in forma per l’anniversario dei Giochi di Londra il 22 luglio e di guadagnare il pass per le Olimpiadi di Rio«, ha evidenziato Bolt, che ha poi postato su Instagram una foto che lo ritrae durante una seduta di fisioterapia e il messaggio: »Iniziato subito il processo di recupero«. A differenza degli Usa, dove ottengono il pass per le Olimpiadi solo i primi tre classificati di ogni singola gara, in Giamaica il regolamento prevede la possibilità dell’esenzione dai campionati nazionali per motivi fisici. Questo consente a Bolt di sperare ancora nella convocazione per Rio, dove darebbe la caccia alla terza tripletta d’oro nei 100, 200 e 4x100.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    02 Luglio 2016 - 18:06

    Ma nessuno si è mai chiesto perché tutti i più grandi velocisti sono giamaicani? Ci sarà un motivo... o no?

    Report

    Rispondi

blog