Cerca

Dimesso dal San Raffaele

Berlusconi sul Milan: "Consegno il Milan a chi lo fa tornare protagonista: deve investire 400 milioni in due anni"

Berlusconi sul Milan: "Consegno il Milan a chi lo fa tornare protagonista: deve investire 400 milioni in due anni"

C'è stato spazio anche per il Milan nella chiacchierata che Silvio Berlusconi ha fatto davanti alle telecamere poco dopo le dimissioni dal San Raffaele. La trattativa per la cessione del club rossonero a una nuova cordata cinese sembra vicina a vedere la luce, Berlusconi parlava quasi da ex presidente: "Ho fatto un periodo di 26 anni, poi diventati 30. La mia preoccupazione è che negli ultimi quattro anni non l'ho seguito come ho fatto in passato a caussa delle vicende giudiziarie. Ora però - ha aggiunto - voglio chiudere un periodo di 30 anni, che ha visto 28 trofei e un popolo rossonero aumentato nel numero".

I criteri con cui scegliere l'acquirente migliore sono ormai definiti: "Credo che l'ultima scelta importante, quella di consegnare il Milan a chi può farlo tornare di nuovo protagonista in Italia, in Europa e nel mondo. Ho rinunciato a qualunque pretesa economica e ho accettato ciò che mi è stato proposto anche se no tiene conto del valore del brand, ma in cambio ho preteso che ci fosse l'impegno dei nuovi acquirenti di versare nelle casse della società almeno 400 milioni di euro nei prossimi due anni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    06 Luglio 2016 - 12:12

    Povero ometto....vuole ancora convincere i tifosi, che lo hanno votato per anni e ora si sono stufati delle sue balle..., di aver incastrato i compratori cinesi e di avere fatto un affare d' oro!!! Silvietto, è finita la pacchia, i cinesi sono ottimi uomini d' affari da sempre. Loro ti stanno inkiappettando e tu stai offrendo loro le natiche nude!!!! Bananas votanti allo sbaraglio....

    Report

    Rispondi

  • comolago

    06 Luglio 2016 - 09:09

    Visti i comportamenti schizofrenici degli ultimi anni, gli infiniti giri di parole, promesse e prese in giro sono contento che il mio Milan subisca una cambiamento epocale ma tutto questo non deve far dimenticare il piu' alto ringraziamento possibile e la gratitudine verso il Presidente che ci ha portato ai vertici mondiali, ad essere un esempio e ci ha regalato calciatori magnifici! Grazie

    Report

    Rispondi

blog