Cerca

Verso Rio

Italbasket rullo compressore: asfaltato il Messico. È finale con la Croazia

Italbasket rullo compressore: asfaltato il Messico. È finale con la Croazia

Il sogno Rio dell'Italia prosegue. Gli azzurri di Ettore Messina superano, come da pronostico, anzi travolgono il Messico, al termine di un match comunque combattuto ed accedono alla finale del torneo preolimpico di Torino. Avversaria di domani sera la Croazia, già sconfitta nel girone ed oggi vittoriosa sulla Grecia: in palio il preziosissimo pass per volare ai Giochi. L'Italia controlla il match per larga parte, si concede qualche distrazione, soprattutto nel secondo e all'inizio del terzo quarto, contro i generosissimi sudamericani e dilaga nel finale. Migliore in campo Nicolò Melli (14 punti e 6 rimbalzi), oggi letale e decisivo in ogni parte del campo in particolar modo nella seconda metà di gara, bene anche Belinelli e Datome, Gallinari è il miglior realizzatore con 15 punti. Al Messico non bastano i 20 punti di Cruz. Avvio aggressivo dei sudamericani, primo canestro di Cruz ma gli azzurri reggono bene in difesa. Si mettono in evidenza Bargnani e soprattutto Gallinari, autore di 10 punti. l'Italia chiude il primo quarto avanti 19-13. Nel secondo quarto, il vivacissimo Cruz tiene a galla il Messico che continua a buttarla sul fisico. Gli azzurri tengono il vantaggio, una gran giocata di Bargnani vale il vantaggio di +6 e poi Gentile ci porta sul +8. E' sempre Cruz a fare la differenza nelle file dei sudamericani, a metà del match il suo bottino sale a 14. Per l'Italia 15 punti di Gallinari, Bargnani intanto resta in panchina per un problema al piede. Italia in vantaggio all'intervallo lungo 38-28 dopo il canestro di Melli. L'Italia inizia a prendere il largo nel terzo quarto, grazie anche alla maggior freschezza fisica, e la buona notizia è il rientro di Bargnani. Un piccolo calo in difesa dell'Italia consente ai sudamericani di riportarsi a -9, ci pensa Aradori a riportarci avanti di 11. Ancora un momento di rilassamento dell'Italia, ed ancora una risalita messicana: Gutierrez e Toscano spingono fino al -6. Messina si fa sentire e gli azzurri riprendono con la marcia giusta: il terzo quarto si chiude con l'Italia avanti 58-41, una bomba di Aradori vale il massimo vantaggio dei padroni di casa. Nessun problema nell'ultimo quarto, dove ormai il Messico non ne ha più. Melli va a centro da ogni posizione, gli azzurri hanno buon gioco nel conservare il vantaggio, che tocca +28 a 5' alla fine con una schiacciata di Belinelli che manda in delirio il pubblico torinese. Il resto è pura gestione, si chiude sul 79-54. Si va in finale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog