Cerca

Mercato

Wanda Nara scende in campo, quel tweet che fa tremare l'Inter

Wanda Nara scende in campo, quel tweet che fa tremare l'Inter

Wanda Nara ora scende in campo. La moglie e agente di Mauro Icardi agita ancora di più il mercato dell' Inter. E, ancora, basta un solo e semplice tweet. «Feliz día a mis amigos», scrive l' ex showgirl su Twitter. Frase innocua, se non fosse per la localizzazione: il messaggio arriverebbe direttamente da Londra, Inghilterra. Certo, «spostare» la località da cui si twitta non è impresa impossibile, ma intanto si tratta di un secondo indizio importante. Perché negli ultimi giorni era rimbalzata la voce di un suo viaggio in settimana proprio per la capitale inglese, per parlare con l' Arsenal.

Un incontro che potrebbe rappresentare un crocevia non da poco per l' Inter. Finora, infatti, di offerte importanti sulla scrivania del ds Ausilio non sono arrivate. E quelle che arriveranno saranno respinte al mittente, è la voce che arriva dalla società, anche perché il Suning non vorrebbe. Ma ipotizzare una proposta da 50/60 milioni è una cosa, vederli scritti nero su bianco è un' altra. Si attende che Wanda porti un' offerta vera, poi si valuterà.

L' Inter in fondo di una cessione ha bisogno, per far quadrare i conti. Arriveranno poi, si spera, i soldi (tramite sponsorizzazioni) di Suning per sistemare il Fair Play Finanziario, ma bisogna comunque cautelarsi, quindi un addio servirà per poter comprare (con il favorito che resta Antonio Candreva). Il nome principale resta quello di Marcelo Brozovic, ma chissà che il viaggio londinese di Wanda non cambi le carte in tavola.

Anche perché l' Inter non vuole sentire richieste per ulteriori ritocchi all' ingaggio di Icardi, mentre i Gunners mettono sul piatto per il giocatore 7 milioni annui, cifre difficili da rifiutare per chi oggi ne incassa poco più della metà.
E vendere il centravanti argentino all' Arsenal (che ha nel mirino anche Higuain) sarebbe comunque meglio che venderlo in Italia, dove Napoli e Juve restano sempre con le antenne alzate. In ogni caso, l' Inter insiste e non intende cambiare idea: Icardi è incedibile anche di fronte a super offerte.

Intanto dagli Usa è arrivato il primo mezzo sorriso per Roberto Mancini, grazie al successo in amichevole per 2-1 contro il Real Salt Lake City. Una vittoria firmata al 92' da un colpo di tacco di Stevan Jovetic, mentre D' Ambrosio aveva pareggiato il vantaggio degli statunitensi con Allen. «È stata una buona gara - le parole del tecnico nerazzurrro - abbiamo lavorato sui cambi di gioco, provando a fare le cose che dovevamo e migliorando la condizione contro un avversario che ha più minuti nelle gambe».
Testa già al Psg, prossimo avversario negli Usa domenica: «Sarà una partita diversa da questa perché dal punto di vista della preparazione il Psg è al nostro stesso livello».

E non può mancare l' ormai immancabile frecciatina alla società sul mercato: «Non è il mio lavoro, non lo so».

di Matteo Spaziante

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog