Cerca

Il Cavallino svolta

Il giorno del terremoto in Ferrari. Ora è ufficiale: è stato cacciato...

James Allison

Dopo voci di indiscrezioni, arriva l'ufficialità: dopo tre anni, si separano le strade di James Allison e della Ferrari. Il Cavallino ha ufficializzato il divorzio dal direttore tecnico con un comunicato in cui si annuncia il successore, Mattia Binotto, attuale responsabile del reparto Power Unit. Un nome a sorpresa e non contemplato nella "short list" dei papabili, quello di Binotto. A stretto giro di posta sono arrivate le dichiarazioni di Maurizio Arrivabene: "Il team desidera ringraziare James per l'impegno e il sacrificio profusi in questo periodo passato assieme e gli augura successo e serenità per i suoi futuri impegni", dichiara il team principal.

L'addio di Allison arriva in un momento difficilissimo per la Ferrari, in crisi nera, e alla vigilia della gara di domenica prossima in Germania. L'ormai ex dt, inoltre, aveva recentemente subito la drammatica e improvvisa perdita della moglie, una vicenda dalla quale ancora non si è ripreso. Da par suo, Allison ha commentato: "Negli anni passati in Ferrari, in due periodi distinti e con ruoli diversi, ho avuto modo di conoscere e apprezzare il valore della squadra e delle donne e degli uomini che ne fanno parte. A loro va il mio ringraziamento per questa grande esperienza professionale e umana. Auguro a tutti un futuro felice e pieno di soddisfazioni". Il Cavallino, insomma, tenta di svoltare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filgio49

    27 Luglio 2016 - 13:01

    Allison avra' successo in un'altra scuderia.....poi la ferrari lo richiamera'! Non riesco a capire come mai alla ferrari non abbiano ancora ingaggiato il motorista, l'aerodinamico, il direttore sportivo, il lavamacchine, ecc. della Mercedes! Alla ferrari hanno sempre "rubato" i piloti e i tecnici migliori delle scuderie concorrenti...non vorranno fermarsi ora...vero?

    Report

    Rispondi

  • JamesCook

    27 Luglio 2016 - 12:12

    Con la classe che lo distingue Libero titola "l'hanno cacciato" ad uno che solo due mesi fa ha perso la moglie dopo una lunga malattia.......è brutto e becero, ma vorrei vedere a ruoli invertiti..... come avrebbero titolato!! io un titolo lo avrei....

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    27 Luglio 2016 - 11:11

    Ma che fulmini, hanno impiegato tre anni per capire che non era da Ferrari. Chissà il resto, e si vede.

    Report

    Rispondi

  • fofetto

    27 Luglio 2016 - 11:11

    Capisco Ferrari ma capisco anche Allison che sicuramente a causa della prematura scomparsa della moglie non poteva di certo avere la serenità massima per poter svolgere un così stressante impegno. In bocca al lupo alla Ferrari ma soprattutto ad Allison.

    Report

    Rispondi

blog