Cerca

Il fenomeno bissa Londra

Perché quest'uomo è una leggenda: carabina-Campriani, è ancora oro

Niccolò Campriani

Quest'uomo è una leggenda. Quest'uomo è Niccolò Campriani, terza medaglia d'oro italiana alle Olimpiadi di Rio. Un trionfo, nella finale della carabina 10 metri aria compressa. Un trionfo sudato: prima la rimonta, poi la vittoria senza appello nel turno finale, dove surclassa il rivale ucraino Serhiy Kulish con il punteggio 206.1. Una leggenda, si diceva: il campione bissa l'oro ottenuto alle Olimpiadi di Londra 2012, dimostrandosi il più forte nella sua disciplina, senza timore alcuno di smentita. Un fuoriclasse assoluto, Campriani, che spinge sempre più in alto nel medagliere un'Italia a cui questi giochi brasiliani, ora come ora, stanno sorridendo come forse nessuno si sarebbe potuto aspettare.

Una giornata indimenticabile, per l'azzurro, che si era qualificato per la finalissima con un punteggio di 630,2, con il quale aveva stabilito il nuovo record olimpico. Eliminato, invece, l'altro azzurro Marco De Nicolo che ha terminato la sua prova al 30° posto (620,5).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog