Cerca

L'addio

Silvio, struggente lettera ai tifosi: "I miei trent'anni con voi"

Silvio, struggente lettera ai tifosi: "I miei trent'anni con voi"

Una lettera d'amore. Sembra la lettera di un innamorato che lascia andare la sua amata, quella che Silvio Berlusconi ha scritto su Facebook per i tifosi rossoneri. Il Cavaliere spiega le ragioni che lo hanno spinto a prendere una decisione così drastica. Ecco il testo: "Trent’anni fa ho acquistato il Milan per amore. Lo cedo per un atto d’amore ancora più grande: affido la squadra ad un gruppo che ha le risorse necessarie e la volontà di investirle per riportare il Milan a competere con i maggiori club internazionali. Sono naturalmente commosso e addolorato, ma sono anche sereno nella convinzione di aver agito ancora una volta per il bene del Milan, di cui continuerò ad essere il più fervido degli appassionati». È quanto scrive su Facebook Silvio Berlusconi in un post indirizzato "a tutti i tifosi rossoneri".

I ricordi - "Di questi trent’anni - scrive Berlusconi - mi rimarranno nel cuore ricordi straordinari, senza uguali: ho avuto il privilegio di guidare la squadra che amo fino a farla diventare il club più titolato al mondo. Ricordo e ringrazio i grandi giocatori, allenatori e dirigenti che si sono succeduti: molti di loro faranno per sempre parte della leggenda del calcio, quella leggenda che abbiamo contribuito a scrivere con vittorie straordinarie in Italia, in Europa e nel mondo". "Ma soprattutto - conclude
Berlusconi - non dimenticherò mai la partecipazione e l’affetto dei tifosi: la passione di milioni di persone per i colori rossoneri è stata determinante per rendere questa squadra speciale, diversa da tutte le altre, più forte di tutte le altre, più forte dell’invidia, più forte dell’ingiustizia, più forte della sfortuna. Con loro sarò sugli spalti ad esultare e magari a soffrire: ma sono certo che presto
festeggeremo insieme i nuovi grandi successi con i quali il Milan saprà onorare la sua grande tradizione. Un abbraccio forte...e rossonero a ciascuno di voi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • manuzzi

    12 Agosto 2016 - 09:09

    chully povero rubentino avessi vinto la metà dei trofei vinti dal Berlusca...senza rubare però...pagliaccio x Riccardo Cecchini invece vai in spiaggia a giocare con le palline...sai na sega te di calcio ...Sei sempre molto rancoroso stai attento che potrebbe venirti anche un malore...

    Report

    Rispondi

    • Chully

      12 Agosto 2016 - 12:12

      Sì, si, senza rubare.....il suo milan, e voi tifosi ingenui, eravate l'ennesimo mezzo per frodare il fisco. Il calcio e la passione non c'entrano proprio nulla...Sogni d'oro e 見鬼 !!

      Report

      Rispondi

  • Chully

    12 Agosto 2016 - 09:09

    Finiti soldi, finito amore......

    Report

    Rispondi

  • Chully

    12 Agosto 2016 - 09:09

    Se trent'anni fa in fallimento ci fosse stato l'Inter al post del Milan, il suo amore sarebbe stato nerazzurro.... L'ex cav. pregiudicato è sempre stato innamorato dei suoi interessi, dei comunisti e di voi plebei non gliene può fregare di meno...ingenui e con le tasche vuote.

    Report

    Rispondi

blog