Cerca

Casse vuote

Terremoto ai Giochi: "Noi non veniamo". Rischio crac, a rischio gli atleti di 40 nazioni

Terremoto ai Giochi: "Noi non veniamo". Rischio crac, a rischio gli atleti di 40 nazioni

Sono almeno 40 i Paesi che rischiano di non poter mandare i propri atleti alle prossime Paraolimpiadi di Rio. Il Comitato olimpico brasiliano è alle prese con una crisi di liquidità notevole, costretta a far fronte ai ritardi nella realizzazione delle strutture e alle spese extra che gli organizzatori hanno dovuto fronteggiare per evitare figuracce internazionali. Nei prossimi giorni però i vertici del Cio si riuniranno per capire come far fronte ai costi dei trasporti per gli atleti paraolimpici, dovere di competenza degli organizzatori brasiliani.

Ad oggi servono circa 8 milioni di dollari da trasferire ai vari comitati olimpici nazionali che non potrebbero altrimenti far fronte alle spese di viaggio per gli atleti paralimpionici. Da parte sua, il Comitato olimpico brasiliano si aspettava dal governo carioca un finanziamento di 270 milioni di dollari che avrebbero dovuto sborsare diverse aziende statali. Cifre che potrebbero essere riviste al rialzo, considerando, come riporta The Guardian, visto che finora il comitato organizzatore si è rifiutato di pubblicare i propri conti e i dettagli dei pagamenti. Proprio per questo i magistrati brasiliani si sono visti costretti a congelare ogni movimento sui conti del comitato finché questo non si decida a rendere trasparenti i propri bilanci. Qualcuno dovrà mettere mani al portafogli, il problema per i brasiliani però è chiarire chi. Colmati i buchi delle emergenze con parte dei fondi destinati ai giochi in programma dal prossimo 7 settembre, la cassa per i paraolimpionici si è sempre più svuotata. Ma adesso a rischiare di svuotarsi potrebbe essere anche il villaggio olimpico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zefleone

    16 Agosto 2016 - 13:01

    Io mi auguro che a Roma le olimpiadi vengano perse. Leggiamo i fatti concreti e seri, qua non è questioni di tendenza politica: In questo ultimi decenni dove sono state fatte le olimpiadi quei paesi hanno avuto problemi economici. Un motivo di sarà. Verifichiamo se tutto avviene in modo serio o c'é qualcuno che ci fa la cresta. Io credo che qualcuno rubi a spese di altri.

    Report

    Rispondi

blog