Cerca

L'anticipo

Ancora Semi Kedhira, ancora la Juventus. Marchetti ci prova, ma la Lazio cede: 0-1

Ancora Semi Kedhira, ancora la Juventus. Marchetti ci prova, ma la Lazio cede: 1-0

Basta un gol di Sami Khedira a regalare alla Juventus i tre punti all’Olimpico nella sfida con la Lazio valida per la 2/a giornata. Finisce 1-0 per i bianconeri: dopo un primo tempo senza grandi occasioni, nella ripresa i bianconeri salgono di ritmo e dopo alcune occasioni con Dybala e Mandzukic al 21’ della ripresa arriva la rete del tedesco, che sfrutta un lancio de la Joya e un errore di Biglia per punire Marchetti. Nel finale la retroguardia juventina con un ottimo Benatia regge agli assalti della squadra di Inzaghi e sfiora il bis con Pjaca. Nelle formazioni iniziali Allegri sceglie il tandem offensivo Mandzukic-Dybala, mentre partono dalla panchina Higuain e Pjanic, a metà campo tra i titolari Lemina e Asamoah. Nei padroni di casa Immobile guida l’attacco con Felipe Anmderson, mentre dietro ecco Bastos con Lukaku e Basta sulle fasce. La Lazio si muove bene sulla linea laterale nei primi minuti, ma al 9’ si fa vedere Dybala di testa su errore della retroguardia dei padroni di casa: Marchetti para in due tempi. Al 23’ occasione per la Lazio con Felipe Anderson che crossa da destra, ma Benatia anticipa Lulic. Nel primo tempo i bianconeri non riescono a sfondare il muro dei biancocelesti, che patiscono una mediana troppo muscolare: manca il genio di Pjanic. Al 34’ cross di Khedira, sinistro al volo deviato di Asamoah contenuto in due tempi da Marchetti. Nel finale Alves spreca su punizione, mentre Buffon mura bene Immobile.

Nella ripresa la Juve parte forte con Alex Sandro che avanza sulla sinistra e mette al centro, ma Manduzkic viene anticipato. Al 12’ doppia occasione per i bianconeri, prima con Manduzkic che tira centrale da pochi passi, mentre Dybala sulla respinta calcia a lato. Al 17’ prova di gol per Khedira, che sfiora la rete su tacco di Dybala, A metà ripresa arriva il gol partita dell’ex Real, che riceve in area su lancio di Dybala e trafigge Marchetti con un diagonale di destro sul secondo palo. Dopo pochi minuti pericoloso Benatia su calcio d’angolo, con Higuain in campo al posto di uno spento Mandzukic, poco mobile. Nella Lazio entra Djordjevic e a quindici dal termine si fa vedere Patric con un destro deviato. Nel finale Parolo molto velenoso con un destro potentissimo ben parato da Buffon, mentre nel recupero Pjaca fa vedere la sua classe e sfiora il primo gol in bianconero con un bel tiro dopo aver dribblato Radu con un doppio passo. Per Allegri sono sei i punti in due gare senza tre titolari: per le avversarie sembra durissima quest’anno contenere la Juve. Per Simone Inzaghi buona gara nel primo tempo, ma finita la benzina è emerso poco coraggio della squadra. Per fortuna di fronte non ci sarà sempre la cinica Juve.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog