Cerca

Due giorni di permesso

Il dramma di Bonucci: il figlio sta male. Il gesto commovente di tutte le curve

Il dramma di Bonucci: il figlio sta male. Il gesto commovente di tutte le curve

Sono giorni difficilissimi per il difensore della Juventus Leonardo Bonucci, costretto ad allontanarsi per due giorni dal ritiro della Nazionale per poter stare più vicino alla sua famiglia dopo l'aggravarsi delle condizioni di salute di uno dei due figli. Il piccolo era stato operato lo scorso luglio all'ospedale Regina Margherita di Torino per l'insorgenza di una patologia acuta. Dopo l'intervento sono stati gli stessi genitori del bambino a rassicurare amici e tifosi che tutto fosse "perfettamente riuscito" e che ci fossero i "primi segnali positivi". Bonucci ha sempre chiesto ai media e ai fan di: "rispettare il silenzio e la privacy che ogni bambino con la propria famiglia merita". Ma non è passata inosservata la mancata convocazione del difensore da parte della Juve già la scorsa settimana, prima della partita contro la Lazio. La notizia ha subito fatto il giro delle tifoserie che hanno esposto uno striscione di solidarietà per la famiglia Bonucci nell'ultimo weekend di partite, anche quelle tifoserie storicamente più accese contro i bianconeri, come quella romanista e napoletana. Lo stesso ct azzurro Ventura ha fatto il suo in bocca al lupo al suo giocatore augurandosi: "Di rivederlo qui fra due giorni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    30 Agosto 2016 - 16:04

    Pur non tifando Juventus,faccio i migliori auguri a Matteo Bonucci che si riprenda dall'operazione subita. Come dicono a Napoli; " I figli so' piezz ' e core ".

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    30 Agosto 2016 - 10:10

    Da tifoso Napoletano faccio i piu`sentiti auguri alla famiglia Bonucci.

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    29 Agosto 2016 - 19:07

    Anche se non tifo per la Juventus faccio i miei migliori auguri per il bambino.

    Report

    Rispondi

blog