Cerca

L'orgoglio del portierone

Gigi Buffon, le voci della Juve su Donnarumma dietro al suo nervosismo?

Gianluigi Buffon

Due errori in una settimana, se in porta c'è Gianluigi Buffon, sono una notizia. Una clamorosa notizia. Infatti se ne è parlato, a lungo, e c'è chi si è spinto ad insinuare che, forse, il portierone fosse arrivato alla fine, o quasi. Panzane, ovviamente, come ha dimostrato la prestazione-monstre che Gigi ha sfoggiato in Champions League contro il Lione. Eppure quelle voci, in un qualche modo, erano riuscite a turbare anche lui. È apparso prima nervoso, quando si è lasciato andare a quella frase sul "mio funerale a cui non verrà nessuno", e poi infuriato, nel dopo-partita di Champions, quando tutti avevano ancora negli occhi i suoi miracoli e, in favor di telecamera, ha sfoggiato il muso lungo e gli occhi della tigre.

Possibile che Buffon, a 38 anni e con il mondo in mano, possa essersela davvero presa per le critiche? Possibile, e ci mancherebbe altro, perché di mezzo c'è un signor professionista, che dà tutto, sempre. Mettiamoci anche il nervosismo per le papere e il mix è servito. Eppure, negli ultimi giorni, si è diffusa una voce, rimbalzata da più parti e su più quotidiani. Una voce che riguarda il suo erede designato o presunto tale, il baby Gianluigi Donnarumma, che già scalpita alle spalle di Gigi in nazionale. Quali voci? Presto detto: sulle tracce del portiere del Milan, si dice, ci sarebbe proprio la Juventus. Vere o false che siano, questa è la tesi ed è tutt'altro che peregrina, potrebbero essere state proprio queste voci a consegnarci un Buffon nervoso come - quasi - mai lo avevamo mai visto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog