Cerca

Rivoluzione

Ferrari, l'italiano Antonio Giovinazzi al posto di Sebastian Vettel?

Ferrari, l'italiano Antonio Giovinazzi al posto di Sebastian Vettel?

Tutto pronto per una nuova, e radicale, svolta in casa Ferrari. Sergio Marchionne, ha ammesso di aver fallito come manager del Cavallino sportivo: in settecento giorni da presidente di Maranello la Ferrari è clamorosamente tornata indietro sia in termini di vittorie che di credibilità. Si parla, ovviamente, di Formula 1.

Per questo motivo il manager italo-canadese starebbe pensando a una vera e proprio rivoluzione. In primis Maurizio Arrivabene, che dovrebbe essere affiancato da una spalla o addirittura sostituito. Mistero, per ora, sul nome. Ma la novità più clamorosa è quella sul fronte dei piloti: il rinnovo di Sebastian Vettel, in scadenza alla fine della prossima stagione e reduce da un anno molto deludente, sarebbe tutto tranne che scontato. Marchionne starebbe pensando così a un giovane talento italiano per l’apertura del 2018, magari da affiancare a Max Verstappen, il sogno proibito della Ferrari.

Ma chi sarebbe l'italiano in lizza per guidare il Cavallino? Il nome più accreditato sarebbe quello di Antonio Giovinazzi, il talento della Gp2 autore da gare memorabili. Come confermato dal suo manager, Enrico Zanarini, la Ferrari starebbe studiando un modo per non farsi scappare il ragazzo. Infine, una nota su Kimi Raikkonen: molto apprezzato da Marchionne, resterà ben saldo in Ferrari anche il prossimo anno, al termine del quale potrebbe appendere le scarpette da pilota al chiodo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vittoriomazzucato

    29 Ottobre 2016 - 10:10

    Sono Luca. Marchionne si considera il responsabile degli insuccessi di Ferrari in F1. Non è così: Il commento di Happy1937 è la verità. Bisogna dare al pilota di turno una macchine vincente e allora anche il "pilota di turno" diventa un campionissimo. GRAZIE.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    28 Ottobre 2016 - 18:06

    L'arrivo di un italiano non mi dispiace, ma è inutile cambiare i piloti se non si sanno fare le auto.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    28 Ottobre 2016 - 17:05

    Quante kazate riuscite a scrivere in poche righe voi giornalai! Mettere due ragazzini su una ferrari, bella idea! La tragica realtà è che neanche Mandrake riuscirebbe a vincere con "questa" Ferrari! E lasciamo perdere il "buon collaudatore", perché con le regole attuali il pilota sale in macchina solo durante i gp e non può collaudare più niente.

    Report

    Rispondi

  • Skyler

    28 Ottobre 2016 - 16:04

    te lo sogni che Verstappen guidi un cesso rosso targato FIAT

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog